Il tecnico fiorentino Leonardo Semplici, attualmente alla guida della SPAL, ha ricevuto il premio Panchina d’Oro relativo alla stagione passata nella quale ha raggiunto la storica promozione in Serie A col club ferrarese. Queste le dichiarazioni rilasciate a margine dell’evento: “Il mio percorso è stato lungo, questa è la terza volta che vinco e mi fa piacere: è segno del buon lavoro fatto ma deve darmi stimolo per migliorarmi, mettermi in discussione ed andare avanti. Spero che i risultati futuri mi portino ad una crescita professionale. Sappiamo il nostro percorso e rispetto all’andata siamo migliorati, calandoci di più nella categoria grazie anche all’arrivo di giocatori nel mercato invernale. Stiamo facendo risultati importanti e ci stiamo preparando al meglio. Fiorentina nel mio futuro? Sono di Firenze e tifoso viola ma sto bene alla SPAL. Cercherò di affermarmi con questa società, poi in futuro se dovesse arrivare un’opportunità del genere ben venga ma ora è prematura. Viola da Europa? Credo possano farcela, dopo la morte di Astori si è ritrovato uno spirito di unità che mancava da tempo e credo possa farcela. Chiesa? Ha grande avvenire: si sta confermando e sta crescendo, dalla sua ha l’età. Della Valle? Determinanti sia per Firenze che per il calcio italiano. La squadra ha un grande futuro e l’unità di intenti può portare solo bene al calcio”.

Comments

comments