26 Gennaio 2022 · 03:18
2.6 C
Firenze

PUM PUM PUM!!! Goduria Fiorentina, Napoli schiantato. Dragowski ma che fai?

La partita che ci voleva dopo la batosta di Torino. Ora senza presunzione, domenica il Genoa va sbranato. Avanti viola

vittoria totale

Come si può raccontare una serata del genere? Un estasi viola, una goduria che mancava da tempo, e che arrivata dopo il cocente 4-0 dell’Olimpico di Torino, è ancora più gustosa.

Ma ve lo voglio raccontare come si deve. Lunedì chiudo l’ufficio in fretta e furia ad inizio partita, mi metto sullo scooter e dopo pochi kilometri il Torino vinceva già per due e zero. Arrivo a casa per il secondo tempo, ed assisto ad altri due gol del Torino. Debacle totale, ed il giorno dopo: “Buongiorno una sxxa”.

Oggi me la sono presa con comodo. Mi son detto: “vai tranquillo, tanto la vinciamo sicuro, pure se arrivi a fine partita”.

È stato il presagio di una serata di premonizioni. Dopo aver dominato il primo tempo ed essere passati in vantaggio con Vlahovic, Dragowski decide di fare il fenomeno ( per non essere volgare) e prima regala al Napoli ed a Mertens l’ 1-1 e dopo si fa espellere su una cappellata divisa in due con Venuti (si farà perdonare, alla grande).

Appena inizia il secondo tempo dico a mio figlio: “giochiamo meglio in 10, vedrai che ora Nico Gonzalez con le sue finte fa buttare fuori uno del Napoli, e torniamo pari con gli uomini in campo”. Biraghi pesca il gol dell’anno e fa 2-1, dopo pochi minuti, detto fatto, Nico fa espellere il “Chuchi” Lozano che in quel momento era il giocatore più pericoloso del Napoli.

Entra Piatek al posto di Vlahovic, ed io, uomo di poca fede, accenno una piccola critica al mister, alludendo al fatto che Vlahovic sa tenere più palla rispetto al polacco. Fortunatamente il pistolero mi smentirà, ma questo accadrà più tardi.

Siamo sul 2-1 ad un minuto dalla fine, ma mica può finire così, no dobbiamo soffrire e così regaliamo a Petagna il 2-2, immeritato. Si va ai supplementari, e li partorisco la mia terza profezia. Guardo mio figlio dritto negli occhi e gli dico: “Tranquillo, questa partita non arriva ai rigori, la chiudiamo prima con Piatek.

Il gol di Piatek è rimandato solo dal gol estasiante di Lollo Venuti che con un chirurgico destro batte Meret per il 3-2. Dopo poco Piatek spara il suo primo colpo in viola, e dopo poco ancora Maleh corona una prestazione maiuscola con il gol del 5-2. Goduria totale e divano preso letteralmente a calci per sfogare la mancata trasferta e di conseguenza la mancata presenza allo stadio.

Ora a mente fredda, due cose:

  1. Una squadra come la nostra, considerando il livello alzato della rosa non può permettersi di avere due portieri che non ne fanno uno. Nutro massimo rispetto per Terracciano, che ci ha salvato in più di un occasione ma anche lui ha qualche limite. Sicuramente è meglio di Dragowski che a parer mio, andrebbe ceduto al miglior offerente già a Gennaio continuando con Terracciano/Rosati/Cerofolini. E poi a giugno si vedrà.
  2. La difesa deve essere più attenta. Ogni volta che il Napoli scendeva, mi prendeva un infarto. Il gol del 2-2 ne è la prova evidente.

Detto questo, godiamoci questo passaggio di turno, ma soprattutto prendiamo coscienza che la squadra c’è, e che lo scivolone di Torino è stato solo un episodio. Questa Fiorentina può davvero regalarci belle emozioni. Chapeaux ad Italiano per il grande gioco visto in campo, e complimenti ai ragazzi per averci regalato un giovedì da urlo.

PUM PUM PUM !!!

Lo scugnizzo viola

PAGELLE VIOLA: DANNO DRAGOWSKI, PERLA BIRAGHI, VLAHOVIC E PIATEK “SPARANO” SUL NAPOLI

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO