Danilo Cataldi, centrocampista del Benevento in campo ieri, ha speso qualche parola sulla partita e sull’atmosfera respirata all’interno del Franchi. Queste le dichiarazioni riportate da ottopagine.it: “Siamo capitati in questo momento particolare per loro. La morte di Davide ha colpito tutto il mondo del calcio e abbiamo trovato un’atmosfera a cui non siamo abituati. Non è stato facile giocare una partita del genere. Siamo scesi in campo per fare punti. Nella ripresa siamo cresciuti, ma ci è mancata la cattiveria giusta per fare gol e per portare a casa un risultato positivo. Purtroppo sono tante partite in cui riceviamo dei complimenti per il gioco, senza riuscire a dare quel qualcosa in più. Le partite stanno diminuendo e dobbiamo cercare di fare il possibile per diminuire lo svantaggio. L’inizio negativo? Sfido chiunque a giocare in un contesto del genere. Loro sono partiti forte e ci siamo sentiti estranei al contesto. Quando vedi gente con le lacrime provi sempre un po’ di soggezione. Nel secondo tempo, però, la musica è cambiata. Negli spogliatoi abbiamo detto che la partita si stava giocando e che dovevamo fare qualcosa. Nella prima mezzora siamo stati spaccati tatticamente con poco filtro a centrocampo. Adesso dobbiamo andare avanti e tirare le somme alla fine cercando di fare punti ovunque”.