18 Settembre 2021 · 07:20
18.6 C
Firenze

Sconcerti: “Difficile migliorare il centrocampo a Gennaio, ha ragione Corvino. Ecco perché Muriel era ciò che serviva..”

Il noto giornalista e tifoso della Fiorentina, Mario Sconcerti, è intervenuto nel corso del filo diretto con gli ascoltatatori all’emittente Radio Bruno Toscana. Riguardo alle vicende di casa viola si è così espresso:

“Edmilson sta uscendo alla distanza, prima del rosso aveva fatto il suo, e sta diventando un pò più sicuro ed intraprendente. Era scontato che sapesse fare meglio rispetto al gioco in orizzontale mostrato fino a qualche settimana fa. Gagliardini? E’ un buon giocatore ma non un fuoriclasse.

 

Diawara altro buon giocatore e bravo ragazzo, ma la richiesta di De Laurentiis è troppo elevata. Corvino ha ragione nel dire che non è semplice migliorare il centrocampo attuale della Fiorentina. Certo, si può prendere il fuoriclasse di turno che però ha costi proibitivi per la società.

Muriel? E’ sempre stato un inizio di “fenomeno” che però non trovava mai continuità. Adesso ha ventinove anni e dalla sua ha la carta dell’esperienza in più. Non hai mai segnato tantissimo, al massimo in Serie A ha fatto undici reti in una stagione. A noi non serve il fenomeno, ci basta ma un giocatore come Muriel capace di fare gioco da solo. Serviva un’aggiunta importante e pesante in quella zona di campo. Penso che Muriel possa ricoprire questo ruolo.

Simeone è un giocatore che ha comunque mercato. E’ giovane e nonostante l’annata finora non brillantissima son convinto che si rivenda bene. In fondo ha fatto due stagioni in Serie A e ha terminato entrambe le stagioni in doppia cifra. Non sarà il centravanti da 30 reti stagionali ma riesce comunque a portare un buon apporto in termini di rete alla fine di ogni stagioni. Quei gol che tante squadre ricercano sul mercato.

 

Simeone simile a Baiano? Personalmente non la vedo cosi. Baiano accanto a sè aveva Batistuta che gli liiberava sempre grandi spazi. Era un giocatore di grande classe che spezzava le difese. Se gli chiedevi di partire da metà campo e arrivar in porta ci riusciva. Simeone può fare anche l’ala ma a quel punto perdi quella sua caratteristica negli ultimi quindici metri. Non ha ancora la freddezza da prima punta fuoriclasse.

 

Perchè Gerson ancora titolare? Perchè nonostante la confusione calcistica che lo contraddistingue è forse l’unico in grado di far quello che vuole col pallone, se vuole. Vorrei sempre un giocatore come lui nei quattordici giocatori utilizzati in ogni gara.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO