Lo storico attaccante Sergio Pellissier, capitano e miglior marcatore della storia del ChievoVerona, si appresta ad affrontare la Fiorentina allo stadio Franchi. Ecco un estratto dell’intervista realizzata dal Corriere di Verona: “Cosa succederà a giugno non lo so, pensare al futuro distrae dal presente. Ora mi godo gli ultimi anni di carriera perché so che posso dare ancora il mio contributo. In caso contrario smetterei. A Firenze dobbiamo dimostrare che la vittoria sul Cagliari non è stato un caso sporadico. La Fiorentina è una squadra difficile da affrontare, un po’ altalenante come noi. Simeone e Chiesa? Ho visto in campo anche i loro papà, il tempo che passa”.

Comments

comments