Al 6′ Viola pericolosi con Federico Chiesa, che dopo essere stato innescato da Théréau, aggancia il pallone in area e calcia con un guizzo, purtroppo la conclusione risulta troppo centrale e Strakosha blocca in due tempi. Al 24′ risponde la Lazio con Immobile che riceve al limite dell’area, si accentra e scarica un gran destro destinato a morire all’angolino basso sul quale però, si oppone alla grande Sportiello. Al 29′ interessante transizione offensiva della Fiorentina con Benassi che guida un contropiede in tre contro tre, allarga per Babacar che scarica a rete, il tiro però è centrale e viene nuovamente arrestato da Strakosha. Al 41′ enorme occasione per i biancocelesti: discesa di Lukaku sulla corsia mancina e cross perfetto per l’inserimento di Parolo che colpisce di testa da distanza ravvicinata, la conclusione è potente ma centrale e Sportiello si oppone ancora con entrambe le mani compiendo un grande intervento, sulla ribattuta Luis Alberto spedisce a lato. A novantesimo scoccato la Fiorentina crea forse la più grande palla-gol della gara con Pezzella: il centrale argentino sfrutta il rimbalzo del pallone in area di rigore per coordinarsi e tentare una rovesciata volante, gran gesto balistico e Strakosha salva con un super intervento. Sulla stessa azione entra in gioco il VAR per verificare un contatto sospetto sullo stesso Pezzella per mano di Caicedo: viene assegnato il calcio di rigore. Babacar freddissimo dagli undici metri spiazza Strakosha. Gran carattere degli uomini di Pioli che strappano il pareggio nel recupero, decisivo El Khouma Babacar.

Comments

comments