12 Aprile 2021 · 05:45
12.7 C
Firenze

Trattenere i difensori, Bonaventura ok, con Torreira top. La fiducia di Commisso e Iachini

Provare a tenere Milenkovic e Pezzella. Bonaventura ok, con Torreira saremmo al top. Il mercato dipende dalle cessioni. Iachini e Commisso...

di Giancarlo Sali

Quella che sta per iniziare è una stagione nella quale la Fiorentina attirerà su di sé gli sguardi di molti curiosi. I viola infatti alla fine sono riusciti a terminare il Campionato precedente nella parte sinistra della classifica ed ora Commisso, nonostante la difficoltà burocratiche (che potrebbero essere dipanate da un voto a breve del Parlamento italiano, manca solo l’ok definitivo della Camera) per la costruzione del nuovo stadio, sembra aver voglia di continuare ad investire comunque.

Il fair play finanziario impone certo dei paletti ben precisi, quindi mercati da 60-70 milioni (seppur spalmando i pagamenti nel futuro) come quello dello scorso inverno scordiamoceli, ma se ci sarà da anticipare dei soldi il patron viola non si tirerà di certo indietro. L’abbiamo già visto con Tonali, con la Fiorentina che aveva offerto addirittura più del Milan, ma il giovane ragazzo ha scelto i rossoneri, squadra del proprio cuore.

In queste settimane il lavoro di Barone e Pradè è stato incentrato principalmente sui tentativi di rinnovo di Milenkovic e Pezzella, i cui contratti scadranno nel giugno del 2022. Iachini e tutta la Società non vogliono rinunciare a due difensori forti e rispettivamente di prospettiva e di esperienza, capaci di garantire un certo numero di goal stagionali sugli sviluppi di calci da fermo. Se li perdessimo, verrebbero a mancare anche diversi punti in classifica.

In entrata Giacomo Bonaventura è un nome ok. Svincolato dal Milan, ma ancora un nazionale a tutti gli effetti, snobbato dai principali top club italiani, rappresenterà un’alternativa senz’altro di lusso per qualità e duttilità.

Certo è che manca sempre un regista di livello, per questo i viola aspettano che per un giro di centrocampisti (stavolta non siamo di fronte ad un valzer di punte come succede di solito) ad incastro fra varie squadre, l’Arsenal liberi l’ex Samp Lucas Torreira ad una cifra comunque importante (prestito molto oneroso con obbligo di riscatto).

Sarà un calciomercato strano, non solo per le sue date e per il fatto di avvenire in concomitanza con il Campionato, ma soprattutto per la crisi finanziaria dipendente dal Covid 19, che porterà a difficoltà economiche le Società, che perderanno tra l’altro i soldi degli abbonamenti, e dall’altra parte con i prezzi dei calciatori destinati assolutamente a scendere.

Per questo accettare la cessione di Chiesa oggi significherebbe perdere tantissimo in confronto allo scorso anno, ma da questa dipendono anche molto i movimenti in entrata della Fiorentina, specie quelli per il ruolo di centravanti.

Commisso e Iachini però restano sulla stessa lunghezza d’onda e sono convinti che lo scorso mercato invernale abbia posto le basi per le quali la Fiorentina sarà in grado di migliorare il piazzamento dello scorso anno e, magari, ritrovarsi a ridosso delle zone europee.

Speriamo che il loro fiuto sia confermato dai risultati sul campo, perché Firenze e la Fiorentina restano delle realtà meritevoli di palcoscenici importanti.

Bucchioni: “Bonaventura alla Fiorentina, contratto biennale a due milioni e mezzo a stagione”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Pradé: “Giocato alla pari contro l’Atalanta, potevamo vincere. Episodio del rigore da rivedere”

🎥 | PRADÈ Il commento del Direttore Sportivo dopo #FiorentinaAtalanta#ForzaViola 💜 #Fiorentina pic.twitter.com/bnHOdkPMbQ — ACF Fiorentina (@acffiorentina) April 11, 2021 Il direttore sportivo della Fiorentina Daniele Pradè...

Liscia nel primo tempo, frizzante nel secondo. Partita buttata, peccato

Atteggiamento sbagliato nel primo tempo. Buona la ripresa L’avrei voluta quanto meno pareggiare, solo per guardare la faccia di Gasperini, un uomo che non si...

CALENDARIO