27 Gennaio 2022 · 09:49
4.6 C
Firenze

La Fiorentina insieme con Juventus e le big, chieste dimissioni Dal Pino. Al fianco di Dazn

La Fiorentina si mette al fianco delle big nella battaglia in Lega Calcio, chieste le dimissioni di Dal Pino. Le motivazioni della scelta

Foto dal profilo social della Fiorentina

Come scrive il Corriere fiorentino, nella battaglia che si profila in Lega Calcio la Fiorentina prende posizione, lo fa affiancando altre 6 società, tra cui la Juventus di Agnelli e la Lazio di Lotito, che nella giornata di ieri hanno chiesto, attraverso due distinte lettere, prima le dimissioni del presidente Paolo Dal Pino, poi eventuali danni per la sua gestione.

Diversi e tra loro intrecciati i motivi che hanno spinto le sette società in questione a scrivere alla Lega: dal ritardo nell’assegnazione dei diritti televisivi a Dazn fino al nuovo bando che riguarderà il cosiddetto «pacchetto 2», passando per l’ingresso di fondi stranieri in Lega fino all’idea di riaprire parzialmente gli stadi presa in considerazione solo per la gara d’esordio del prossimo Europeo.

Un intervento a gamba tesa da parte di quattro big del campionato come Juventus, Inter, Napoli e Lazio, sostenute anche da Atalanta e Verona e alle quali si è unito anche il club viola. Alla base della richiesta di dimissioni, formulata da quello studio Chiomenti che seguì anche il passaggio di proprietà della Fiorentina dai Della Valle a Commisso, la gestione insoddisfacente della questione relativa ai diritti tv poi sfociata nell’assegnazione ritardata a Dazn.

Quanto all’ingresso di fondi stranieri pronti a rilevare il 10% della Lega, il consorzio Cvc, Advent e Fsi, lo stallo pareva essere stato già superato nelle scorse settimane, anche perché l’iniziale unanimità favorevole era venuta meno con il passare del tempo. La posizione della Fiorentina e degli altri club che hanno poi sottoscritto per mano dei propri presidenti la seconda lettera, quella contenente i rilievi per una denuncia con richiesta danni per cattiva gestione, è in sintesi quella di accelerare i tempi per concludere definitivamente la partita sul prossimo campionato, senza ulteriori rallentamenti che lo stesso Dal Pino, a detta dei club, favorirebbe pur di riaprire il dibattito sui fondi stranieri.

Se non una dichiarazione di guerra certamente una chiara mozione di sfiducia, che rimescola anche quelle alleanze nate di fronte al bivio tra Sky e Dazn. La Fiorentina, che pure dal presidente Dal Pino e dall’a.d. De Siervo aveva di recente ricevuto particolari ringraziamenti per la cessione dei diritti tv in Usa alla Cbs, in un primo momento si era astenuta sul fronte dei fondi stranieri, mentre fin dalle prime battute aveva spinto affinché venisse immediatamente accettata la proposta di Dazn

VENUTI PARLA DI VLAHOVIC

Venuti, parole strane su Vlahovic: “Spero che rimanga ma è giusto che segua i suoi sogni”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO