28 Settembre 2020 · 06:46
10.7 C
Firenze

La FIGC apre per il Challenge alla Var. Commisso-Ranieri sono d’accordo. Gasperini resta molto scettico

La FIGC giovedì ha aperta alla possibilità di offrire la Serie A come campo di prova per il Challenge alla Var. La possibilità cioè di concedere agli allenatori una o più chiamate dell’on Field review, imponendo all’arbitro di riguardare al monitor questo o quell’episodio nel corso delle partite. Il primo degli entusiasti il patron viola Commisso che commenta con una frecciata sul rigore concesso in Coppa alla Juve. “Non è solo Rocco che parla di ingiustizie, ci sono anche altre squadre. Fare progressi col Var sarà un bene per il calcio”. Apre, divertito il tecnico doriano Ranieri: “La nostra chiamata può essere simpatica, bisogna vedere come la prendono gli arbitri (ride, ndr). Un conto è che la chiamino oro e un altro che lo chiamiamo noi. È un segno di apertura. Gli arbitri sono sempre più competenti ma qualcosa può sfuggire”. Non cambia idea Gasperini: “Non sono d’accordo, resto molto scettico: poi che si fa, ogni squadra ha una sua Var personale da consultare? Mi sembra una cacciare, già così abbiamo interruzioni troppo lunghe: è già un problema fare l’allenatore devo fare anche l’arbitro? No, sono già tanti loro possibile che non bastino per usare bene la Var?”. A riportarlo è La Gazzetta dello Sport.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Non voler prendere l’attaccante vorrebbe dire mancanza di ambizione europea. La storia si ripete e il mercato…

Mentre viene scritto questo articolo a Sky Sport stanno sostenendo che il Napoli è da scudetto. Questa può essere l'introduzione perfetta per questo articolo....

Kouame: “Fare gol e perdere. Adesso l’obiettivo è capire gli errori”

L'attaccante ivoriano della Fiorentina, Christian Kouame, ha commentato la sconfitta di ieri contro l'Inter in trasferta a San Siro sui social.

CALENDARIO