22 Gennaio 2021 · 01:33
11.1 C
Firenze

Kouamé: “Voglio rientrare ma senza fretta. Mi piace giocare al centro. La Fiorentina era nel mio destino”

Queste le parole rilasciate dal nuovo acquisto della Fiorentina Christian Kouamé a Radio Bruno: “Sono contento, dopo la vittoria contro la Samp c’è un clima sereno. L’ho vista sul cellulare, essendo ex genoano sono stato doppiamente felice. Mi alleno ogni giorno per essere pronto, una volta terminato il mio allenamento vado a seguire le indicazioni del mister. Quando rientrerò? Non ho fretta, la Fiorentina mi ha detto che mi ha acquistato per il prossimo anno. Voglio rientrare ma senza affrettare inutilmente il tempo. Sogno di rientrare e segnare. Il giorno prima dell’infortunio il mio agente mi aveva comunicato la chiusura con il Crystal Palace, ero felice perchè mi piace la Premier ma quando ho fatto la risonanza mi sono un po’ rattristato. Lo scorso anno quando finì 0-0 con la Fiorentina eravamo felici. Prandelli? Per me è stato come un padre. Iachini? Mi trovo benissimo anche con lui, mi chiede sempre quando sarò pronto. Mi è dispiaciuto sinceramente lasciare il Genoa da infortunato ma il destino mi ha portato qui. La Fiorentina non ha la classifica che merita, si può risalire nella parte sinistra. Ribery? Che emozione anche solo vederlo! Io gioco dove il mister mi mette, preferisco giocare al centro rispetto che esterno. Esultanza come Drogba? Ora ci penso perchè mi sono operato al ginocchio. Cutrone? Attaccante da area di rigore. Chiesa? Un esterno. Vlahovic? Mix di tecnica e velocità. Io in campo non penso al razzismo, c’è sempre quel tifoso che ti fischia. Il presidente della Sestese mi chiama sempre ma non sono ancora andato a trovarli. Non devo montarmi la testa per essere arrivato dove sono ora. Agudelo? A Genova era un po’ timido, è un bravo centrocampista. Quando ha esordito ho detto a Sanabria che segnava ed infatti l’ha fatto. Fiorentina-Milan? Dobbiamo portare a casa i punti”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Di Gennaro: “Kokorin acquisto senza logica. Serve una revisione totale all’interno della società”

Le parole di Antonio Di Gennaro alla trasmissione Stadio Aperto di TMW Radio

Rastelli: “Castrovilli si è spento. Ribery potrebbe essere un fattore della sua involuzione”

Massimo Rastelli, allenatore della Cremonese che ha lanciato Castrovilli, è intervenuto a Stadio Aperto, trasmissione di TMW Radio per parlare dell'attuale momento di forma del numero dieci...

CALENDARIO