23 Aprile 2021 · 18:40
20.3 C
Firenze

Fava, Eurosport: “Eysseric un miracolo Prandelliano. Al Nizza era calciatore bello ma inutile”

Il giornalista di Eurosport è un esperto di calcio francese

Fabio Fava giornalista Eurosport

Per parlare dell’attualità viola, Labaroviola ha contattato in esclusiva Fabio Fava, esperto di calcio francese all’emittente Eurosport.

Buongiorno Fabio, come valuti il rendimento sempre crescente di Eysseric?

“Devo ammettere la mia sorpresa, in questi anni alla Fiorentina non aveva mai dato segnali di poter incidere a tal punto da essere un titolare. Invece Prandelli probabilmente lo ha capito e coccolato, tanto da farlo rendere in un ruolo come interno di centrocampo, nel quale non aveva mai giocato. Eysseric posso definirlo un miracolo Prandelliano”.

Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©

Pensare che al suo arrivo, fu chiamato a sostituire Bernardeschi se ne parlava bene..

“Infatti al Nizza era un uomo imprescindibile nel 4-2-3-1 del tecnico Favre. Quella squadra aveva Balotelli come fronte offensivo, Valentin agiva sulla destra dietro al centravanti italiano, era bello da vedere ma anche un po’ inutile. Con un po’ di fortuna avrebbero anche portato a casa il titolo in Ligue 1 nel 2017′, fino a marzo erano una delle favorite. Chiusero con la qualificazione al preliminare, nel quale poi eliminarono il Napoli”.

Dove ti aveva deluso di più nella Fiorentina?

“Sicuramente aveva dimostrato di non avere il passo per reggere la Serie A, le buone qualità tecniche si vedevano con facilità ma erano fini a se stesse. La Fiorentina lo aveva tenuto molto ai margini della prima squadra, come se il suo stipendio fosse un problema. Era stato in prestito prima al Nantes e poi all’Hellas Verona, ma in entrambi i casi era passato inosservato fra infortuni e panchina”.

Albàn Lafont

I viola negli ultimi anni hanno pescato molto in Francia, prima con Dabo poi con Lafont. Come li hai visti?

“Lafont ricordo che quando firmò per la Fiorentina era senza dubbio il miglior prospetto di Francia. Si parlava di lui come un predestinato, in stile Donnarumma. I risultati della squadra non furono convincenti e di lui si rimarcarono più gli errori in uscita e la scarsa tecnica fra i pali che le qualità, penso che a breve sentiremo di nuovo parlare di lui.

Dabo invece mi sta deludendo, vederlo fra le riserve al Benevento dispiace. Ricordo come Pioli lo utilizzasse in diversi ruoli del centrocampo, tutti svolti con sufficiente diligenza. Inoltre esponeva una grande forza fisico-atletica che non fa mai male in mezzo al campo”.

Marco Collini

LEGGI ANCHE: PRADÈ RESTA ALLA FIORENTINA. POSSIBILE NUOVO PARTNER COME DS..

PRADÈ RESTA ALLA FIORENTINA, POSSIBILE NUOVO PARTNER CON DS. TECNICO? NO A GATTUSO

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Superlega, Commisso non aveva bisogna di dire la sua. In America si batte da 4 anni per lo stesso concetto

In questi giorni parecchie testate giornalistiche hanno dibattuto sul perché la Fiorentina non avrebbe detto la sua sulla vicenda "Superlega". Ebbene, facendo seguito all'intervista rilasciata...

Gollini: “Giornalisti Rai ridicoli. Calcio come Basket? Incompetenti. Colpa di chi li ha messi li”

Durissimo attacco di Pierluigi Gollini, nei confronti dei giornalisti e nello specifico dei colleghi della RAI. Il portiere dell’Atalanta, notoriamente appassionato di basket, ha...

CALENDARIO