13 Aprile 2021 · 09:01
8.9 C
Firenze

PRADÈ RESTA ALLA FIORENTINA, POSSIBILE NUOVO PARTNER CON DS. TECNICO? NO A GATTUSO

La prima decisione per la prossima stagione è stata presa, Daniele Pradè resterà alla Fiorentina. Non ci sarà addio, si ripartirà da lui

pradè
Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata ©

A gennaio era praticamente scontato pensare che il futuro di Daniele Pradè fosse lontano dalla Fiorentina, anche per via della scelta del direttore sportivo viola colpito dalle critiche aspre che la piazza viola non gli ha risparmiato dopo il fallimento di queste ultime due stagioni.

In questi due mesi però i ragionamenti sul suo futuro non si sono mai fermati, con il patron Rocco Commisso che ha riconosciuto a Pradè alcune scelte e soprattutto l’essere stato penalizzato in sede di mercato sia dall’affare Chiesa, deciso solo all’ultimo giorno di mercato e in bilico fino alle ultime ore (per vie delle difficile condizioni economiche della Juventus) ma anche da alcune discutibili indicazioni arrivate da Iachini. Un esempio? L’aver voluto puntare su Callejon e l’aver scelto Amrabat come regista in un centrocampo tatticamente molto condizionato da questa decisione.

Quest’estate, se fosse dipeso solo ed esclusivamente dal dirigente romano, sarebbe stato Ivan Juric il nuovo allenatore viola. Poi, insieme con Commisso e Joe Barone, si è deciso di proseguire con Iachini. Una scelta errata che ha condizionato negativamente tutta la stagione della Fiorentina innescando una serie di reazioni a catena che non hanno fatto bene a nessuno.

Adesso la grande occasione per Pradè, il suo futuro è stato deciso, continuerà a stare nella Fiorentina. Probabile che al fianco del direttore arrivi un altro dirigente cosi da smarcare Joe Barone in compiti più istituzionali.

Dalla fine di questa stagione inizierà un nuovo grande ciclo per la squadra viola, con un rilancio vero e una rivoluzione tecnica con l’obiettivo di riportare la Fiorentina a lottare per i primi posti. Questi primi due anni sono stati ricchi di errori e di scelte sbagliate, ma sono anche servite alla nuova proprietà per conoscere per bene i meccanismi del nostro calcio e imparare dagli errori commessi. Alla fine di questa stagione scadranno anche i contratti di Montella (ereditato dalla gestione Della Valle) di Iachini e anche di Prandelli. Ma non solo, anche diversi giocatori adesso in rosa vedranno terminare il proprio contratto.

Ergo, ci sarò modo e tempo di programmare per bene la futura squadra senza problemi provenienti dal passato e con un bagaglio di esperienza non indifferenza sviluppato negli ultimi 24 mesi.

Finita la stagione, sperando di fare il prima possibile i punti che mancano alla salvezza, si penserà al nuovo allenatore. Con la conferma di Pradè, resta da escludere il nome di Gattuso come possibile nuovo allenatore viola. Da Napoli qualcuno ha raccontato di contatti con Commisso che in realtà non ci sono mai stati. L’allenatore del Napoli non è mai stato contattato nè direttamente nè indirettamente da nessun dirigente gigliato.

Il primo tassello per il futuro è stato messo, nel giorno del suo compleanno arriva il regalo della conferma di Pradè, adesso il futuro ha meno incognite.

Flavio Ognissanti, Francesco Pistola

LE ULTIME DAL CENTRO SPORTIVO IN VISTA DELLA PARTITA CONTRO IL MILAN

Biraghi è stato recuperato. Amrabat? Oggi tornerà in gruppo, sarà convocato per il Milan

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

TMW, Fiorentina pensa a Goretti come direttore sportivo da affiancare a Pradè, le ultime

Come riporta TMW, la Fiorentina sta pensando a molte soluzioni per la prossima stagione. Dopo i nomi di Giuntoli e Petrachi, e la possibilità...

Cassano: “Vlahovic mi ricorda Cavani. Occhio però, segnare in Italia sta diventando facile”

Nel corso della trasmissione della Bobo Tv su Twitch Antonio Cassano ha parlato di Dusan Vlahovic, queste le sue parole sul centravanti della Fiorentina: "Vlahovic...

CALENDARIO