30 Ottobre 2020 · 06:05
10.6 C
Firenze

Conta più il futuro di Campo di Marte o quello della Fiorentina? Se contasse più il futuro viola…

Questione di scelte e di priorità. Meglio mettere soldi per restaurare lo stadio di proprietà del comune o costruire un impianto di proprietà della Fiorentina?

Nella giornata di oggi Rocco Commisso ha svolto un sopralluogo allo stadio Franchi. La nuova legge approvata rappresenta una svolta per lo stadio Franchi ma non solo. Adesso davvero il comune di Firenze, che è il proprietario dello stadio, potrebbe fare quello che vuole. Ergo, la Fiorentina può mettere mano allo stadio facendo tutti i restauri che meglio crede.

Però, c’è un però. Tutte le modifiche del caso e i restauri necessari saranno finanziati dalla Fiorentina ma il proprietario resterà il comune di Firenze. Da qui nasce l’interrogativo che è stata proposto nel titolo di questo articolo.

Conta più il futuro della Fiorentina o quello di Campo di Marte?

Se al primo posto viene la Fiorentina allora la soluzione migliore resta quella di investire a Campi Bisenzio. In quella zona Commisso potrebbe investire senza alcun vincolo, potrebbe fare ciò che vuole e di proprietà della Fiorentina. Senza se e senza ma. Si potrebbe fare un progetto totalmente nuovo che potrebbe prevedere non solo lo stadio ma anche tante altre attività commerciali tutte di proprietà ACF.

Se invece è più importante il futuro del Franchi, e soprattutto quello del quartiere Campo di Marte allora Commisso farà bene a investire per restaurare lo stadio Franchi.

La scelta non è poi così lontana, quando Commisso andrà via da Firenze per tornare negli USA, ovvero fra poco meno di un mese, la decisione dovrà essere presa.

Questione di scelte. Questioni di priorità.

LEGGI ANCHE, COMMISSO MOSTRA UN PEZZO DI CEMENTE CADUTO ADDOSSO A LUI IN TRIBUNA AL FRANCHI

Commisso: “Stadio Franchi? Ieri mi è caduto in testa un pezzo di cemento. Chiesa? Può andarsene se…”

CONDIVIDI

1 COMMENT

  1. Commisso ha ripetuto più volte che uno dei requisiti del nuovo stadio deve essere il total control. Quindi se si sta interessando ancora al restyling del Franchi vuol dire che qualcuno in Comune gli ha assicurato tale requisito altrimenti non perderebbe ancora tempo su questa strada…. ovvio che non sarebbe una piena proprietà al 100% ma penso ad un diritto di concessione esclusiva a 99 anni o qualcosa di simile. La differenza con la piena proprietà anche a livello di patrimonializzazione della società è minima. La Juve ha fatto qualcosa di simile con lo stadio.
    La differenza con Campi sta nei tempi, qui occorrerebbero 10 anni per finire tutte le infrastrutture necessarie e rendere fruibile lo stadio. Gli spazi commerciali sarebbero maggiori ma i turisti arriverebbero da Firenze fino a Campi?
    In realtà il restyling del Franchi ha molti punti favore, i tempi si accorcierebbero a 3-4 anni, le infrastrutture ci sono già perche uno stadio c’è già….andrebbero solo migliorate, con nuove tramvia e parcheggio sotterraneo.
    Gli spazi commerciali sarebbero più piccoli rispetto a Campi ma molto piu fruibili essendo praticamente in centro a Firenze….

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Sconcerti: “La Fiorentina non ha un’identità. Manca qualità, non riescono a fare tre passaggi consecutivi”

Mario Sconcerti è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno parlando dei problemi della Fiorentina

Il tampone effettuato ad i tre tesserati del Padova é risultato negativo. Domattina nuovo test

Il Calcio Padova informa che nella mattinata di oggi il fisioterapista e i due giocatori che ieri erano stati isolati dal gruppo squadra sono...

CALENDARIO