29 Settembre 2020 · 20:07
21.8 C
Firenze

Commisso: “Nicchi? Se è una minaccia gli risponderemo formalmente. Amrabat? È un vero genio”

Questi altri estratti delle parole di Commisso a Radio Bruno: “A Nicchi dico che non so in quale modo si fanno le cose qui in Italia. Se è una minaccia gli daremo una risposta formalmente in privato. Io voglio difendere la mia Fiorentina. Gli arbitri se devono essere come i giudici per essere corretti è meglio che stanno zitti. Ho già visto molto, sono tutt’altro che tranquillo. Ho parlato anche con Gravina, in Lega non sono ancora dato e l’ufficio della Serie A a New York non è ancora stato fatto. Il futuro del calcio italiano? Beh, bisogna aumentare i ricavi, senza di quelli non si possono comprare calciatori top. Spero di riuscire presto a costruire uno stadio. I risultati non erano buoni quindi ho speso molto sul mercato. Ribery è una grande mancanza. Sono contento di Pradè, lui e Iachini hanno la mia fiducia. Amrabat? L’ho voluto io, mi ha subito colpito, ho pensato “questo è un genio2. Chiesa? Ho incontrato Enrico suo papà, Fede è di buonumore ma ieri era arrabbiatissimo. Io nella mia azienda non ho contratti, quando uno se ne vuole andare se ne va. Qui è diverso, le bandiere non ci sono più perchè di mezzo si sono messi i procuratori. Prima di parlare ieri ho sbagliato perchè non ho contattato i miei avvocati ma pazienza”.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Gasperini contro Piccini: “È sempre infortunato, dobbiamo capire se ci può essere utile se no ci mette in difficoltà”

Dopo la vittoria all'esordio contro il Torino, l'Atalanta adesso dovrà recuperare la prima giornata contro la Lazio. Si giocherà domani, mercoledì, per una sfida che promette fascino...

Il comune di Firenze stanzia 1 milione e 225 mila euro per i lavori allo stadio Franchi

Il comune di Firenze, attraverso un comunicato, annuncia lo stanziamento di 1 milione e 225 mila euro per i lavori di ristrutturazione del Franchi....

CALENDARIO