Questi sono alcuni passaggi dell’intervista de La Nazione a Vittorio Cecchi Gori: “A Firenze a Commisso gli vogliono bene tutti ma secondo me parla troppo. Pensi alla squadra prima che al nuovo stadio, quello non è una priorità. Prima devi consolidare la squadra poi pensare al resto, il campionato non è ancora terminato ed io non sono tranquillo. Non capisco perchè si è messo contro tutti, arbitri, Federazione ed il sindaco Nardella. È appena arrivato in Italia e già tutti questi scontri? Vedo un rischio… Se non hai una squadra forte lo stadio è solo una distrazione. Basta guardare il Tottenham… In fatto di incassi ho dubbi sul fatto che un nuovo stadio a Firenze possa dare la differenza, non dico che non va costruito ma è più importante la squadra, se quella è forte va tutto di conseguenza. Amrabat è un calciatore che mi piace molto ma arriverà a giugno. Io venivo criticato anche quando avevo Batistuta e Rui Costa in rosa…”