Il nuovo acquisto bianconero Federico Bernardeschi, ha incontrato i colleghi de La Gazzetta dello Sport ai quali ha rilasciato un’intervista direttamente dal Centro Tecnico di Coverciano. Ecco cosa pensa l’ex dieci Viola dei suoi primi mesi alla Juventus: “Fare la panchina alla Juventus non è stato un dramma. Anzi, mi ha fatto crescere. È giusto l’apprendistato e non pensare di fare subito il titolare. Quando si cambia squadra si trovano abitudini diverse. Nella Juve mi ha colpito la mentalità e purtroppo non l’acquisisci in una settimana, occorre tempo. Tutti, dal presidente al magazziniere, pensano solo a vincere. Se uno non si allena al 100% ti passano sopra. La cultura del lavoro è fondamentale”.

Comments

comments