Sono serviti due rigori alla Fiorentina per battere il Perugia (2-0) nella seconda gara del girone di qualificazione. Tre punti importanti visto che proprio gli umbri avevano vinto il loro primo match contro il Westchester e che nell’altra gara del girone i russi del Krasnodar hanno battuto gli americani per 6-1 così la classifica ora sorride da un lato ai gigliati, primi a 4 punti ma secondi per la differenza reti con i russi. Primo tempo da dimenticare con Cavaliere che spaventa Chiorra in avvio di gara ma che poi, al pari dei viola, non crea occasioni di rilievo, così le squadre vanno al riposo sullo 0-0. Bigica corre ai ripari cambiando l’attacco in blocco, inserisce la fantasia di Koffi e Montiel, oltre a Longo, con il centrocampo che entra con tutt’altro piglio. Diverse le occasioni per il vantaggio, con il Perugia messo letteralmente sotto e che poche volte si è affacciato dalle parti di Chiorra, ma sono appunto due rigori trasformati da Montiel e da Longo a decidere la gara a favore della viola.

Fiorentina (4-2-3-1): Chiorra; Ferrarini, Dutu, Antzoulas, Simonti; Beloko, Lakti (C); Maganjic, Simic, Pierozzi; Vlahovic.
A disposizione: Ansaldi, Ponsi, Gillekens, Montiel, Koffi, Gelli, Gorgos, Nannelli, Kukovec, Longo, Hanuljak, Fiorini, Cipolletti, Pierozzi, Campagnol.
Allenatore: Emiliano Bigica.

Perugia: Bocci; Santini, Righetti, Ndir, Giordano, Settimi (C), Pagliari, Bagnolo, Odischelidze, Vagnoni, Cavaliere.
A disposizione: Kisyo, Stramaccioni, Metelli, Barbarossa, Tozzuolo, Trawally, Lucaj, Minacori, Barbarossa A., Scarpini, Leite Correia, Romani, Corradini, Torcolacci.
Allenatore: Giovanni Pagliari.

Reti: 25′ st. Montiel rig. (F), 40′ Longo rig. (F).
Tuttomercatoweb.com