5 Dicembre 2021 · 02:57
11.6 C
Firenze

Tutti colpevoli, lo spettro della Serie B vicino: solo Commisso può fare qualcosa

La Fiorentina ora è in una brutta situazione di classifica, solo un intervento duro ed efficace del suo presidente può cambiare il flusso delle cose.

La Fiorentina ora si trova soltanto a + 5 dal Cagliari terz’ultimo e con un calendario più difficile. E poi la situazione e fisica e mentale dei viola è a pezzi (Iachini se ne era accorto tanto da mettere le mani avanti prima del match di Reggio Emilia, parlando in conferenza stampa del fatto che era stato troppo poco tempo con la squadra per riuscire a far capire i propri dettami alla squadra), mentre i sardi, dopo la vittoria rocambolesca di ieri sera (4-3 sul Parma, con 2 goal nel recupero a ribaltare il risultato), hanno una carica a mille. In più c’è uno scontro diretto da giocare in Sardegna e probabilmente, come pochi sanno, con il pubblico locale presente, seppure in maniera parziale, vista la riapertura degli stadi che dovrebbe avvenire il prossimo 1° maggio.

Come il pesce, che puzza sempre dalla testa, Rocco Commisso è venuto in Italia e non ne ha azzeccata una. Solo per fare due esempi: ha deciso lui di riconfermare Iachini ad inizio stagione e vorrebbe confermare ancora Pradè, su suggerimento di Joe Barone.

No, non è una battuta da grande cabarettista, il direttore sportivo che sbagliato quattro mercati su quattro (se si eccettua Martinez Quarta), sperperando tanti soldi, con l’ultima sessione invernale da arresto, doveva rimanere alla Fiorentina, almeno fino a ieri sera. Persona splendida, ha fallito però questa sua seconda esperienza professionale in viola e non capisco perché non sia lui per primo a dimettersi, per salvare un briciolo di dignità, considerato che, lato umano, ripeto, è davvero una gran bella persona!

Iachini lo conosciamo tutti: attaccamento alla Fiorentina, cuore puro ma allenatore, purtroppo, mediocre. Solo per parlare di ieri, qualcuno è in grado di spiegarmi l’esclusione di Martinez Quarta e le sostituzioni dei due migliori viola in campo, cioè Bonaventura e Castrovilli? E pure Prandelli ha avuto una media punti davvero bassissima, seppure con il merito enorme di aver fatto esplodere Vlahovic.

Infine i calciatori: quanti dimostrano almeno di tenere alla maglia ed alla squadra? Tre, quattro, forse cinque giocatori al massimo di un’intera rosa.

Firenze e tutti i tifosi della Fiorentina del Mondo meritano rispetto e Commisso non ce lo ha dimostrato in questi 2 anni! Però può fare una cosa, che gli farebbe riguadagnare d’un colpo gran parte della fiducia persa dai tifosi viola in questi 2 anni da patron gigliato: come da me provocatoriamente chiesto circa un mese fa sui social network e come ribadito dal noto giornalista Francesco Matteini a Radio Bruno Toscana, qualche settimana fa, deve entrare nello spogliatoio, guardare tutti i suoi atleti negli occhi e ripetere queste semplici parole: “Se finiamo in Serie B, la giocherete tutti (esclusi ovviamente gli svincolati, che non si possono costringere lato contrattuale, ndr)!”

Significherebbe perdere una marea di soldi, avere un monte ingaggi mai visto in Serie B (ma non è stato lui stesso ad affermare più volte che i soldi non sono un problema e poi è il secondo presidente più ricco della Serie A), però avrebbe come effetto, ne sono sicuro, quello di risvegliare in un attimo fisico e menti dei calciatori in rosa. E lo deve fare subito perché se non si vince a Verona, considerando il calendario che abbiamo, si mette veramente male.

Giancarlo Sali

LEGGETE ANCHE: LA FIORENTINA IN SILENZIO STAMPA, NON PARLA IACHINI. SQUADRA IN RITIRO DA DOMANI FINO AL VERONA

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO