17 Maggio 2021 · 03:34
15 C
Firenze

Tamponi ai calciatori asintomatici? Non proprio, ecco perché sono stati fatti a quelli risultati positivi

di Flavio Ognissanti

Nei comunicati di positività dei giocatori della Fiorentina per quanto riguarda Vlahovic, Pezzella e Cutrone si fa riferimento al fatto che i tre, ma lo stesso discorso vale per gli altri calciatori positivi Rugani, Gabbiadini, La Gumina, Eldal e Thorsby, sono si positivi al Coronavirus, ma asintomatici.

Molti sui social si sono chiesti come mai i giocatori, pur essendo asintomatici, hanno avuto accesso al tampone di controllo. Ebbene, la risposta è molto più semplice di quanto possa sembrare.

I calciatori in questione, hanno mostrato sintomi riconducibili al Coronavirus. Sintomi, seppur leggeri, ma sintomi. Come tra l’altro dichiarato da qualcuno di loro. Pezzella ad esempio ha detto di aver avuto sintomi per due giorni. Gabbiadini e Rugani invece, hanno detto di aver avuto qualche linea di febbre. Vlahovic invece, anch’esso trovato positivo, ha raccontato come per alcuni giorni si svegliava nel cuore della notte sudato e con 37 di temperatura, dopo due giorni, con la febbre a 39, ha fatto il tampone che gli ha rivelato la malattia.

Ecco quindi svelato il mistero del tampone. La Fiorentina infatti, ha fatto sapere che il tampone è stato fatto e sarà fatto ai giocatori viola che mostreranno sintomi o che hanno mostrato sintomi.

Ergo, asintomatici non proprio.

Vlahovic: “Vi racconto il mio Coronavirus, avevo 39 di febbre e mi svegliavo sudato. Adesso sto bene”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Bucchioni: “Basta polemiche, guardiamo avanti. Commisso costruirà una squadra degna di Firenze”

Le parole di Enzo Bucchioni nel post partita di Fiorentina-Napoli

M. Quarta: “Non sto giocando, ma rispetto la scelta di Iachini. Spero di giocare l’ultima partita”

Le parole di Martinez Quarta in occasione della convocazione con la Nazionale Argentina

CALENDARIO