Il problema era principalmente uno solo, dove spostare i mercati generali di Firenze. Dato che, in quella stessa zona, la Mercafir, deve sorgere la cittadella commerciale con annesso stadio della Fiorentina.

E non si tratta di una zona di poca grandezza dato che alla proprietà viola servono ben 30 ettari di terreno per un investimento di 450 milioni di euro. Non proprio un progetto come quello di altre squadre che prevedono la costruzione del solo stadio.

I Della Valle hanno in mente questo enorme progetto che dovrebbe far fare il definitivo salto di qualità alla Fiorentina e portarla nell’olimpo del calcio italiano e internazionale. Solo con i soldi che ti porta la cittadella commerciale puoi pensare di competere costantemente ai vertici.

Oggi la bella notizia è arrivata dal sindaco di Firenze Dario Nardella che ha annunciato: “La giunta ha approvato la valutazione ambientale per l’area di Castello, con il dimezzamento delle superfici edificabili e più attenzione all’ambiente. Così spostiamo a Castello i mercati generali e liberiamo l’area per il nuovo stadio della Fiorentina.”

Questo è un passo avanti decisivo, che con la valutazione di impatto ambientale, rappresenta la mossa decisiva del comune di Firenze per questo progetto che cambierà per sempre il volto della Fiorentina e anche di una parte della città.

Adesso tocca solo alla Fiorentina e ai Della Valle, restano alcuni passi burocratici ma il grosso ostacolo è stato superato. Spetta solo alla proprietà far partire concretamente questo magnifico progetto. Ma davvero questo sogno può concretizzarsi.

LEGGI ANCHE: La nuova cittadella della Fiorentina nel dettaglio

Flavio Ognissanti

Comments

comments