Riccardo Sottil, l’attaccante della Fiorentina in prestito a Pescara ha rilasciato un’intervista alla Nazione:

Come sta andando con gli abruzzesi? “Molto bene: è una città bellissima dove c’è anche tanta passione per il calcio. Nei primi mesi ho dovuto ambientarmi ma in questo momento sto vivendo un ottimo periodo. Devo continuare a lavorare, ancora non ho fatto niente: voglio essere al top per il deciso rush finale che ci attende”.

Le piacerebbe se la Fiorentina rinnovasse il suo prestito col Pescara? “Qui a Pescara mi trovo alla grande per cui non avrei problemi a restare, anche se il futuro nel calcio è imprevedibile. Ora sogno solo la serie A con il Delfino. In B stanno facendo bene anche Ranieri, Castrovilli ma soprattutto Gori. Sono contento che Lele abbia realizzato una doppietta: è il segnale che il vivaio della Fiorentina ha lavorato bene”.

Finale di stagione così per la Fiorentina? “A Firenze ho lavorato con molti campioni e ho respirato l’aria di un gruppo che è sempre stato unito, anche nelle difficoltà. Vedere la Fiorentina in crisi fa molto male perché i viola sono la squadra che mi ha preso da giovane e mi ha regalato l’esordio coi grandi. Sono certo però che l’anno prossimo questo gruppo si potrà togliere delle soddisfazioni: la città lo merita”.

Quanta voglia ha di lavorare con Montella? “Il mister ha dimostrato in carriera si saper fare ottimo calcio, specie a Firenze. È un allenatore che lavora molto coi giovani per cui sono convinto che ariveranno presto i riaultati”.