Intervenuto in una diretta Instagram con i propri followers, Riccardo Saponara ha parlato della sua esperienza a Lecce, squadra che ha scelto a gennaio in prestito dal Genoa (via Fiorentina): “Sto bene, anche se un po’ annoiato. Il campo mi manca davvero tanto. Ci alleniamo come possiamo, grazie al lavoro che lo staff tecnico ci consegnaquotidianamente. La giornata tipo? Mi sveglio abbastanza presto, cercando di mantenere i ritmi di sempre: mi alzo e dopo la colazione mi metto al lavoro. Ginnastica, addominali e corsa, per poi alternare esercizi sulla forza o sulla resistenza. E il resto del tempo libero? Serie TV, film, musica, cruciverba e qualche lettura anche se non ho fatto in tempo a compare qualche libro in più. Inoltre è dura stare lontano dalla famiglia, anche per me, ma è richiesta tanta responsabilità a tutti e, anche se ci ho pensato per qualche tempo, ho deciso di restare a Lecce, rinunciando alla vicinanza ai miei affetti. Stare da soli in questo momento è abbastanza pesante. Tornare al gol (ha segnato nel pesante 2-7 subito con l’Atalanta)? Non segnavo da diversi mesi e tornare al gol è stato comunque emozionante”.