Due persone molto amate a Firenze, stiamo parlando di Cesare Prandelli e Giuseppe Rossi, il primo è stato allenatore della Fiorentina per cinque anni in cui ha sfiorato anche la Coppa Uefa nel 2008, Cesare andò via per dissidi con la proprietà, io tecnico avrebbe voluto un passo avanti nelle ambizioni viola mentre le proprietà non era molto d’accordo e così le strade si separarono alla fine della stagione 2009/2010. Rossi invece è stato l’idolo della tifoseria per qualche anno, il primo anno di Rossi a Firenze fu straordinario, reti a valanghe, il tutto poi interrotto da un brutto fallo di Rinaudo, in occasione di Fiorentina – Livorno, dove in quell’occasione Rossi si ruppe ancora una volta il crociato e da allora il destino di Rossi fu un insieme di alti e bassi ma con il nuovo tecnico Paulo Sousa che non ha mai creduto davvero in lui e lo ha fatto cedere quest’estate in Spagna al Celta Vigo.

Inutile dire che i due sono stati rimpianti e non poco da una parte di tifoseria che non avrebbe mai voluto rinunciare a loro

Purtroppo però i destini dei due ex viola sono assai simili. Infatti sia Cesare Prandelli che Giuseppe Rossi in Spagna non stanno riscuotendo successo, tutt’altro. L’allenatore, dopo le prime buone partite da allenatore del Valencia è entrato in un vortice di sconfitte e pareggi e adesso è scivolato addirittura in zona retrocessione, mentre Rossi non ha mai convinto il suo allenatore ed è un panchinaro fisso sia in Liga che in Europa League.

Tra l’altro bisogna ricordare di come Giuseppe Rossi sia ancora teoricamente un giocatore della Fiorentina visto che è stato ceduto in prestito al Celta Vigo fino a fine stagione, ma in pratica si tratta di una cessione anticipata dato che il contratto di Rossi con la squadra viola scade il prossimo giugno.

Praticamente sia per Rossi e sia per Prandelli si tratta di un vero e proprio flop spagnolo, entrambi erano sbarcati in Liga per poter conquistare prestigio, vittorie e trofei ma entrambi stanno affrontando solo insuccessi ed ennesime delusioni.
Flavio Ognissanti

Comments

comments