21 Ottobre 2021 · 04:22
13.4 C
Firenze

Prandelli torna alla difesa a quattro. Vlahovic alla Pazzini e Cutrone via a gennaio. Dentro un bomber esperto?

Cesare Prandelli ha iniziato a lavorare con la Fiorentina, mancano ancora alcuni nazionali ma si parte da una certezza, la difesa a quattro

Prandelli nel suo primo allenamento con la Fiorentina

La Fiorentina, da ieri, ha aperto un nuovo capito della propria storia con il ritorno in panchina, dieci anni dopo, di Cesare Prandelli. Il tecnico di Orzinuovi, che conosce bene l’ambiente viola, è pronto a prendere in mano la squadra dopo il deludente avvio di stagione di Beppe Iachini, che non è mai riuscito fino in fondo a far esprimere i giocatori al massimo. Come detto in conferenza dallo stesso Prandelli, questa Fiorentina ha un ‘buon motore’, che fin qui non ha carburato a dovere, e il compito del mister sarà di invertire questa tendenza negativa.

La grande novità, probabilmente, sarà il cambio di modulo, che porterà un grande rivoluzione. Dopo due tecnici amanti del 3-5-2 come Montella e Iachini, con Prandelli la Fiorentina è pronta a salutare la difesa a 3, per tornare ad un classico schieramento con quattro difensori, dove i sicuri del posto sono Biraghi e Pezzella, oltre a Milenkovic, con Caceres e Lirola che potrebbero giocarsi il posto di terzino a destra. Per quanto riguarda la mediana, il cambio radicale sarà il ruolo di Amrabat, che finalmente tornerà a fare la mezzala, lasciando a Pulgar la cabina di regia. Il modulo, almeno inizialmente, più facile da immaginare è un 4-3-3 che può mutare in 4-2-3-1, quindi il giocatore designato a completare la mediana sembra Castrovilli.

Durante la sua presentazione, inoltre, Prandelli ha specificato come non veda Kouame come centravanti, ma più come una seconda punta, un jolly capace di scombinare lo schieramento, magari anche a gara in corso. Per questo motivo, il ballottaggio per il ruolo di numero 9 si riduce a due giocatori, Vlahovic e Cutrone. Il primo è il classico giovane che con Prandelli potrebbe crescere molto, come fu per esempio con Pazzini, anche se probabilmente il tecnico di Orzinuovi vorrebbe un attaccante più esperto. Non è da escludere, con Cutrone che sembra destinato a lasciare la Fiorentina presto o tardi, che i viola a gennaio vadano a cercare un attaccante di peso ed esperienza per rinforzare il reparto, per colmare quella lacuna che pareva evidente già in estate. Lo riporta calciomercato.com

LEGGI ANCHE, CORRIERE DELLO SPORT, PRADÈ IN ESTATE VOLEVA DIMETTERSI. IACHINI HA RICORDATO A COMMISSO I MANCATI ACQUISTI

Corriere dello Sport, Pradè in estate voleva dimettersi. Iachini ha rinfacciato a Commisso i mancati acquisti

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO