15 Maggio 2021 · 14:21
17.7 C
Firenze

Pezzella e Milenkovic vogliono andare via, che vadano, ne possiamo fare “benissimamente” a meno

Un difesa da rifare. Giocatori ormai con la testa altrove. Altra partita buttata. Almeno 3 punti per la salvezza

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Giocatori con la testa altrove. Dimostrate quanto valete

E che fai, vinci a Bologna e finalmente diventi più tranquillo a 37 punti? No, a noi piace soffrire fino in fondo, fino all’ultimo minuto, fino alla fine, come recita uno slogan sfigato di una squadra strisciata.

Il solito Dusan Vlahovic (il solo ormai) ci aveva provato a farcela vincere fino alla fine, forse l’unica cosa sbagliata l’ha fatta sul finale non passando palla a Kouamè ed esplodendo il suo sinistro suo viso di Danilo, ma cosa vogliamo di più da questo ragazzo? Con oggi sono 19 le reti messe a segno in questo campionato ed ho la sensazione  che ne farà ancora da qui alla fine.

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com


Ma analizziamo questa partita, anche se c’è poco da analizzare. Piuttosto ci sarebbe qualcosa da cambiare, da registrare e questa cosa è la difesa. Sempre in ritardo con i giocatori del Bologna lasciati sempre soli davanti al portiere, in tutte e tre le occasioni.

Pezzella e Milenkovic sono i giocatori che hanno chiesto la cessione perché cercano squadre con più lustro e che dia loro la possibilità di giocare in Europa. Ma siamo sicuri che qualcuno li acquisterà dopo questi ultimi scempi? Voglio ricordare ai signori che a Firenze chi ha fatto questi discorsi è sempre andato male, chiedere a Riccardo Montolivo per credere.

Questa storia che Firenze sia diventata solo ed esclusivamente una vetrina di passaggio deve finire. I prossimi acquisti dovranno scegliere Firenze per far tornare grande il calcio in questa città, basta accattoni e mezze cartucce ( e so stato buono) ci vogliono giocatori affamati ma non di notorietà e soubrette, ma di calcio quello che si è fatto fino al penultimo anno di Paulo Sousa, non un eternità fa.

Non chiediamo la luna, ma una squadra che sappia far divertire e farci togliere qualche soddisfazione e perché no un trofeo, che manca ormai da tempo immemore.

Tornando ad oggi, la squadra dal centrocampo in su si è vista. C’era la voglia di spingere e di fare bene ed i 3 vantaggi sono la riprova che Vlahovic e compagni hanno macinato gioco, peccato però che non sono stati supportati da una difesa colabrodo con i pensieri futuri altrove.

Vignato sarà anche un giovane in gran spolvero ma oggi sembrava Rui Costa, soprattutto in occasione dell’assist del 3-3. Troppo timido Amrabat su Soriano e fin troppo molle Pulgar sullo stesso Vignato. E come se nel momento più importante a questa squadra mancasse la giusta cattiveria per portare a casa il risultato, un problema che ormai ci portiamo appresso da inizio campionato.

Con la giusta cattiveria oggi potevamo portare a casa il risultato e invece ci toccherà soffrire ancora qualche settimana.

La speranza è quella di raccogliere almeno un punto a Cagliari e tre a Crotone, ma occhio alle sorprese perché anche i giocatori con la testa altrove, quest’anno contro le grandi squadre hanno fatto sempre ottime partite, vuoi per mettersi in mostra e vuoi per quel che resta della loro dignità. Quindi non sono del tutto scontate le sconfitte con Napoli e Lazio.

Come ormai lèggiamo e scriviamo da più giorni, quando questa stagione finirà e verrà scelto il nuovo allenatore capiremo chi saremo e dove potremmo arrivare, e come scritto in precedenza noi tifosi vogliamo tornare a sorridere e dare la speranza ai nostri figli di tifare viola, quale bambino vuole tifare per una squadra che perde ogni settimana? Non bastano i Welcome baby pack, ci vogliono i sogni, solo così le nuove generazioni possono legarsi a questi meravigliosi colori, con la forza dei sogni tutto è possibile, quindi presidente ci torni a far sognare e se è possibile ci torni a far vincere!

Avanti Viola!

Francesco Pistola

LEGGI ANCHE: PAGELLE VIOLA: VLAHOVIC E BONAVENTURA NON BASTANO, PEZZELLA E DIFESA DA HORROR

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Nazione, Gattuso resta in pole ma occhio alla Lazio. Resiste la pista estera per la Fiorentina

L'accordo tra la Fiorentina e Gattuso va ancora perfezionato. Il tecnico del Napoli va accontentato ma allo stesso tempo rassicurato. Occhio però alla Lazio,...

Gazzetta: “Commisso sbaglia tutte le scelte e dà la colpa alla stampa. Nel calcio contano i risultati”

Questo quello che scrive il direttore della Gazzetta dello Sport, Andrea Di Caro, per commentare le parole di Rocco Commisso ieri in conferenza stampa “Maurizio...

CALENDARIO