20 Giugno 2021 · 05:42
19.8 C
Firenze

Pazienza: “Dainelli e Jorgensen i trascinatori della mia Fiorentina. Pronostici? Nulla scontato..”

Il doppio ex Pazienza presenta la sfida a Labaroviola

Michele Pazienza

Per parlare della prossima sfida tra Fiorentina e Napoli, Labaroviola ha contattato in esclusiva Michele Pazienza, doppio ex ed attuale tecnico dell’Audace Cerignola in serie D.

Buongiorno Michele, domenica si affrontano due squadre che ti stanno a cuore. Sei d’accordo?

“Come si dice in questi casi, non sarà mai una partita come le altre per me. Posso solo augurare che entrambe raggiungano i loro obiettivi; la Fiorentina si è salvata, pur meritandosi molto di meglio. Il Napoli sta lottando con le unghie e con i denti per il quarto posto con la Juve, penso che sarà bagarre fino a domenica prossima”.

A Napoli hai passato tre anni con 100 presenze, che ricordi hai di quelle stagioni?

“All’inizio soffriì non poco l’ambientamento, pur essendo un meridionale ci misi del tempo per entrare nei ritmi di una grande città com’è Napoli. Da lì in poi ho solo ricordi felici, devo dire grazie al direttore sportivo Pierpaolo Marino per avermi portato”.

Pantaleo Corvino

A Firenze arrivasti un po’ in sordina, il tuo lavoro ti fece imporre come dodicesimo titolare. Concordi?

“Era normale, arrivavo dall’Udinese che non era un club blasonato come la Fiorentina, ma qui c’era Corvino che mi conosceva dai tempi di Lecce. Sapeva che potevo essere utile e così fu..”.

Dario Dainelli

Chi erano i calciatori più carismatici in quel gruppo?

“Posso citare il capitano Dario Dainelli, un vero capitano che ci ha sempre saputo sostenere e singolare al momento giusto. Ujfalusi era un uomo di grande sostanza ed anche Jorgensen, parlava poco ma diceva sempre le cose giuste al momento giusto. Mutu e Toni erano leader in campo, il romeno nei momenti bui sapeva mettersi la squadra sulle spalle e condurla alla vittoria”.

Domenica il Napoli si gioca la Champions, la Fiorentina è salva. Risultato scritto?

“Io credo di no, certo è vero che gli azzurri saranno carichi a pallettoni dopo gli ultimi risultati. I viola dal canto loro avranno la forza di nervi distesi e vorranno togliersi uno sfizio e battere una grande”.

Marco Collini

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Corriere fiorentino, la Fiorentina negli ultimi due anni ha speso 20 milioni di commissioni a procuratori

Come riporta il Corriere fiorentino, tra il 2019 e il 2020, la Fiorentina ha sborsato 18,3 milioni di euro in commissioni per i procuratori,...

Venerato: “Gattuso ha sbagliato ad accettare la Fiorentina”

Il giornalista, Ciro Venerato, è intervenuto a Radio Kiss Kiss per parlare del caos tra la Fiorentina e Rino Gattuso dopo il divorzio avvenuto...

CALENDARIO