9 Dicembre 2021 · 04:59
5.9 C
Firenze

PAGELLE VIOLA: QUARTA E JACK SUGLI SCUDI. BENE ANCHE AMRABAT, MALE EYSSERIC

La Fiorentina regge un tempo, poi dopo il raddoppio nerazzurro la partita si conclude. Senza equilibrio troppo vulnerabili

 

Foto di proprietà di ACF Fiorentina. Riproduzione vietata

Anticipo al Franchi tra Fiorentina ed Inter. Ecco le pagelle dei giocatori viola:

DRAGOWSKI 6 Incolpevole sul gol nerazzurro. La difesa esce in ritardo sullo scarico di Sanchez per Barella che ha tutto il tempo di mirare l’angolo. Nella ripresa salva almeno 2 volte la porta

IGOR 5,5 partita onesta di grande attenzione e concentrazione. Non bene sul secondo gol interista

PEZZELLA 5,5 fa la sua onestà partita ma perde troppo duelli individuali, soprattutto aerei

QUARTA 6,5 prestazione importante sia in fase difensiva che in fase di spinta. L’azione dove Bonaventura colpisce la traversa é da applausi

VENUTI 5,5 corre e si batte con determinazione, ma i limiti tecnici ne limitano la prestazione dal 73′ MALCUIT 6 entra benino nel match

BORJA 6 da ordine e geometrie ma quasi mai riesce ad innescare in velocità gli avanti viola dal 46′ KOUAMÉ 5, 5 prestazione non sufficiente. Il ragazzo adesso deve svegliarsi

AMRABAT 6,5 semplicemente un muro. Sta tornando il gladiatore di Verona. Anche stasera prestazione di livello

BONAVENTURA 6,5 detta bene i tempi di gioco ed amministra con grande maestria tutti i palloni. Pericoloso a fine primo tempo dove colpisce la traversa

BIRAGHI 5,5 si nota poco se non per un tiro da fuori ben parato dal portierone nerazzurro
dal 83′ BARRECA SV

EYSSERIC 5 altra prestazione deludente del francese che gioca sempre con il freno a mano inserito. Utile soltanto tatticamente dal 73′ PULGAR 6 senza infamia e senza lode

VLAHOVIC 6 si batte bene e cerca di proteggere ed amministrare i pochi palloni che passano dalle sue parti dal 73′ KOKORIN 6 visibilmente fuori condizione, si intravede però la qualità superiore

PRANDELLI 6 disegna una formazione attenta a mantenere le distanze e ben equilibrata. Poco incisiva davanti ma stasera non era semplice chiederlo

MARZIO DE VITA

 

 

Commisso: “Centro sportivo più grande d’Italia, ai tifosi chiedo pazienza. Stadio a Campi, dipende da sindaci”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO