26 Gennaio 2021 · 20:20
4.7 C
Firenze

L’annuncio: “Tolto l’obbligo di riscatto per Cutrone. È rassegnato, non è stato trattato come altri”

Cambiano le situazioni contrattuali riguardo Patrick Cutrone alla Fiorentina, lo annuncia il suo procuratore. I dettagli

Il procuratore Giovanni Branchini, il quale assiste l’attaccante della Fiorentina Patrick Cutrone, ha annunciato novità a TMW Radio a proposito del contratto del calciatore: “C’è una novità formale. Più di una volta si è fatto riferimento a un accordo presente sul contratto di Cutrone, quindi l’ho voluto togliere. Mi riferisco all’obbligo di riscatto basato su un certo numero di partite da giocare. Il prestito oggi è secco e libero con una condizione di riscatto già fissata che, ribadisco, potrebbe essere rinegoziata”.

Quali sono, dunque, le cifre?
“Il prestito aveva un valore di 3 milioni, mentre il riscatto di 16 milioni suddivisi in due anni. Un contratto pre-Covid assolutamente gradito a tutte le parti, infatti non è mai stato un vero problema e lo conferma il fatto he oggi non c’è più questa clausola dell’obbligo di riscatto. La Fiorentina mi ha detto che i tecnici non avevano mai avuto indicazioni in tal senso dalla società, ma ultimamente mi sono sorti molti dubbi, i numeri lo confermano: Cutrone infatti ha giocato una media di 16 minuti a partita. Mi sembra strano che in un reparto dove si fatica tanto a segnare non possa esserci spazio”.

Come sta il giocatore?
“C’è una certa rassegnazione perché davanti a certi comportamenti non si può far finta di non capire. Noi siamo arrivati a Firenze felicissimi, poi si sa che il calcio è uno sport di squadra. Mi dispiace solo che Patrick non abbia potuto avere le stesse opportunità degli altri per far vedere le sue qualità e in questo modo è molto difficile esprimerle. Mi dispiace perché reputo la Fiorentina una squadra ben assemblata. Mi fa ridere che la possibile salvezza viola sia ora associata all’eventuale arrivo un giocatore (Piatek, ndr) che ieri ha segnato solo il settimo gol in Germania di cui due tra l’altro su rigore. Mi fa ridere questa cosa. Ci vorrebbe un po’ di equilibrio quando si esprimono dei giudizi”. Lo riporta tuttomercatoweb.

LE PAROLE DI KOUAME’: “ESTERNO? NO, IO SONO UNA PUNTA E VOGLIO FARE GOL”

Kouamè: “Esterno? No, io sono una punta e voglio fare gol. I tifosi viola mi scrivono tanto”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Il dossier tecnico di Fratini: “Malcuit è un difensore propositivo, ottimo se impiegato come “quinto””

L’intermediario di calciomercato ed abile talent scout Michele Fratini, ci ha fornito con professionalità e gentilezza la scheda di Kevin Malcuit, il quale si appresta a...

Vlahovic: “Rinnovo? Penso solamente alla Fiorentina. Perché no?”

L'attaccante serbo classe 2000 della Fiorentina, Dusan Vlahovic, ha rilasciato un'intervista su Sky Sport e ha parlato del suo futuro in maglia...

CALENDARIO