Il nuovo ds Corvino (il suo arrivo sarà ufficializzato entro lunedi) avrà sostanzialmente due obiettivi: costruire una Fiorentina più forte che dovrà cercare di alzare almeno un trofeo nei prossimi anni, e quello di cedere tutti quei giocatori non di primo piano che però guadagnano tanto. Un esempio su tutti è Babacar, panchinaro di questa squadra ma sul tetto degli ingaggi di questa rosa con il suo milione e mezzo l’anno. Questo non sarà più concepibile. Se ci deve essere un calciatore con un ingaggio più alto deve essere altrettanto forte, titolare e decisivo nel campo in modo tale da guadagnarsi uno stipendio da top Player in casa Fiorentina.

I due obiettivi di Corvino non sono semplici ma è attraverso questi due compiti che dovrà nascere la nuova Fiorentina. Basta vedere il monte ingaggi attuale per capire che certe cessioni sono quasi scontate. Stiamo parlando di Rossi, Gomez e Babacar. Da non sottovalutare nemmeno le posizioni di Mati Fernandez e Zarate che in caso di offerte congrue lasceranno Firenze.

L’obiettivo non è quello di abbattere o di dimezzare il monte ingaggi, ma è importante non ripetere gli errori del passato. Inimmaginabile pensare a Pepito Rossi con un ingaggio da due milioni e mezzo l’anno (quindi alla società costa cinque milioni) passare buona parte della sua stagione in panchina. Discorso identico per un giocatore come Kuba Blaszczykowski (scaduto il suo anno di prestito è tornato al Borussia), guadagnava un milione e mezzo, il suo contributo in campo è stato discreto e nulla di più. Va bene ingaggi alti ma devono essere meritati sul campo. Discorso identico per tutti gli altri. Da qui partirà la nuova Fiorentina, sia in ottica cessioni che in ottica acquisti.

Questi la lista in ordine di ingaggio dell’intera rosa viola valida dal 1 luglio un poi contando tutti i prestiti terminati:
M.Gomez (4)
Rossi (2,5)
Babacar (1,5),
Borja Valero (1,5)
Astori (1,4)
Kalinic (1,3)
Alonso (1,2)
Ilicic (1,1)
Zarate (1)
Rodriguez (1)
Mati Fernandez (1)
Vecino (1)
Badelj (1)
Bernardeschi (0,7)
Tomovic (0,65)
Tello, (0,6)**
Tatarusanu (0,6)
Rebic (0,6)
Gilberto (0,4)
Baez (0,4)
Bakic (0,4)
Lezzerini (0,1)

** Il suo riscatto è ancora in bilico

 

 

Flavio Ognissanti

Comments

comments