18 Gennaio 2022 · 20:16
5.8 C
Firenze

In porta al Torino gioca Gemello? Rincorse Vlahovic dopo aver subito il cucchiaio su rigore

Milinkovic non convocato, Berisha acciaccato, in porta al Torino potrebbe giocare il giovane Luca Gemello, vecchia conoscenza da avversario viola...

Come ha scritto Tuttosport, la situazione nella porta del Torino non è facile, il portiere titolare Milinkovic è fuori dai convocati e il secondo portiere Berisha è infortunato, tre assi passati fra i pali granata incoraggiano uno dei possibili giovani candidati. Luca Gemello ha 21 anni, un ambiente che lo stima, una società che lo apprezza, un grande talento da coltivare e tanta dedizione. Mister Juric ha voluto tenerlo in rosa a tutti i costi dopo averlo visto all’opera nel ritiro estivo: parate eccellenti, ottima gestione del pallone coi piedi, personalità da veterano.

Contro la Fiorentina potrebbe essere chiamato a difendere la porta del Toro se le circostanze dovessero imporlo. Proprio contro la Fiorentina il giovane portiere del Toro ha avuto un precedente, quello in finale di Coppa Italia Primavera nel 2019, dove non prese bene il cucchiaio su rigore ricevuto da Dusan Vlahovic, subito dopo aver ricevuto il gol, voleva rincorrere il centravanti viola fermo poi cambiare idea dopo qualche metro

Nel caso sarà emozionato, potrà sperare come fece Luciano Castellini il 27 settembre 1970: “Alla prima giornata contro il Foggia neopromosso finì 1-1: non avvertivo la pressione di quella giornata. Pensavo “in Serie A ci giocano in tanti, se mi hanno scelto ci sarà un motivo”. E così l’ansia svanì”. E poi ha aggiunto: “Da giovane non ti rendi conto della storia che stai rappresentando: questo spero possa essere un vantaggio anche per Gemello, non deve pensare troppo. Se verrà chiamato in causa dovrà badare solo a se stesso: è un portiere, è solo, per cui se fa bene per se stesso farà anche il bene della squadra. Gli mando un abbraccio, ma non ne ha bisogno”.

E gli fa eco Silvano Martina: “Gemello è un ottimo portiere, deve stare tranquillo. Se dovesse avere una chance dall’inizio, risponderà presente. E’ un ragazzo sicuramente capace di gestire un’emozione così forte”.

Come pure Giovanni Galli: “Se gioca al Toro, significa che lo merita: a Renate ha fatto benissimo. Dovesse esordire, deve semplicemente fare ciò che sa. Non è la partita della vita, non deve per forza essere il protagonista, è solo un punto di partenza. Sarebbe bello vedere un nuovo portiere italiano alla ribalta in Serie A”

INTANTO SERGIO OLIVEIRA CE L’HA FATTA AD ARRIVARE IN ITALIA

Mendes alla fine ce l’ha fatta! Dopo Gattuso riesce a piazzare Sergio Oliveira al suo Mourinho

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO