5 Dicembre 2020 · 02:58
11.2 C
Firenze

Giuffredi: “Quella di Veretout è stata la trattativa più snervante. Biraghi ha sempre voluto l’Inter”

Queste le parole rilasciate a TMW dall’agente Mario Giuffredi: “Più che difficile quella di Veretout, è stata la trattativa più snervante, quella che mi ha fatto incazzare di più per tanti motivi. Però quando poi si chiudono queste sono le operazioni che ti danno anche più soddisfazioni. Il Milan, il Napoli e l’Olympique Lione erano le altre tre squadre che lo volevano, quelle più vicine. Poi ne erano uscite anche altre, ma io ho sempre detto che i giocatori devono andare dove veramente li vogliono. La Roma ha fatto l’impossibile per prenderlo. Il vero Veretout è stato quello del primo anno in Italia, quando ha giocato con un play che era Badelj e lui che agiva da mezzala. Nell’ultima stagione ha fatto il regista e la stagione della Fiorentina è stata quella che è stata. In questi casi anche i giocatori più bravi vengono tirati dentro in un vortice pericoloso. Però, non possiamo dire sia stata una stagione negativa: ha fatto sei gol e io cerco sempre di guardare l’aspetto positivo. Lui ha doti di leadership e adesso mi aspetto possa guidare anche la Roma. Può accendere la luce all’Olimpico. “Biraghi ha sempre voluto giocare all’Inter, fin da quando è nato. E’ stato lì da ragazzino e da quando è andato via ha portato avanti un percorso finalizzato al suo ritorno in nerazzurro. Voleva tornare alla casa madre e quando siamo andati in sede per la firma era ancora stronato. Come se non avesse ancora metabolizzato cosa stesse succedendo. Io lo presi quando era alla Juve Stabia e non giocava. C’è un percorso molto lungo alle spalle, aveva bisogno di maturare, di fare esperienza. Di migliorare dal punto di vista della personalità e della mentalità. I vari step e le varie mazzate che ha preso durante questi passaggi gli hanno permesso di maturare e di tornare all’Inter. No, non è un caso che Biraghi, Veretout e Laurini hanno lasciato Firenze. E’ stata una scelta un po’ nostra e un po’ della Fiorentina. Quando le cose vanno male è giusto che un club faccia un repulisti generale. Una scelta che personalmente condivido. Poi anche i ragazzi dopo l’ultima stagione piuttosto pesante avvertivano il desiderio di cambiare aria”.

 

Tuttomercatoweb.com

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Morabito: “Nessun rischio retrocessione. Piatek? Non penso. Prenderei Caicedo o Giroud”

Vincenzo Morabito ha rilasciato un'intervista ai microfoni di Radio Bruno parlando dei temi caldi di casa Fiorentina

Brunelli di Sky: “Fiorentina femminile attardata in classifica ma in ripresa, voci su Bonetti negative”

Gaia Brunelli, giornalista di Sky Sport che segue con attenzione il calcio femminile, si è collegata con TMW Radio nel corso della trasmissione Tutto Calcio Femminile, iniziando...

CALENDARIO