13 Maggio 2021 · 04:35
11 C
Firenze

Ferrara: “Juric, colui che chiede meno alla Fiorentina. Serve Macia, con Pradè squadra vincente”

L'editoriale di Benedetto Ferrara sulle colonne della Repubblica, tema il futuro della Fiorentina, dal tecnico alla spalla di Pradè

Questo quello che scrive Benedetto Ferrara sulle colonne de La Repubblica riguardo la situazione in casa Fiorentina:

“Dopo Gattuso e De Zerbi ecco che torna fuori il nome di Juric, tecnico già contattato e arrivato a un soffio dalla firma già la scorsa estate, quando poi Rocco Commisso decise di confermare Iachini alla guida per un’altra stagione antipatica, inutile e senza gioia. Juric è un tipo tosto, un seguace del calcio di Gasperini e soprattutto un uomo che da tempo convive con una società che gli vende ogni volta mezza squadra costringendolo a ricominciare da zero.

Un buon allenamento per un tecnico che ha tempra e soprattutto sa costruire il gioco, cosa che a Firenze non vediamo da anni. Forse è anche quello che pretende meno dalla società, nel senso che non chiede chissà cosa per fare il suo lavoro.

Né per l’ingaggio e nemmeno (beh, insomma) sul mercato. Un nome interessante, insomma, un allenatore che sa come costruire un gruppo, dargli una identità. Tutto sarà più chiaro tra poche settimane, quando la fine di questa stagione aprirà davvero le porte sul futuro. La conferma dell’attuale dirigenza potrebbe anche non essere un dramma, sempre che vengano fatti passi in avanti decisi dal punto di vista dello scouting.

Sarebbe importante, se non decisivo, l’arrivo di un dirigente che conosce a mena dito il calcio mondiale, trovando giocatori, sorprendendo con le sue scelte, facendo crescere il progetto squadra. Macìa in questo senso fu decisivo quando, insieme a Pradè, costruì la prima Fiorentina di Montella: bella vincente, europea.”

RICORDATE GERSON? DUE ANNI FA ERA ALLA FIORENTINA, OGGI LO COMPRA IL BARCELLONA

Con la Fiorentina si salvava all’ultima giornata, adesso Gerson lo compra il Barcellona

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Arriva la salvezza matematica per la Fiorentina: l’Atalanta vince 2-0 contro un Benevento demotivato

La Fiorentina raggiunge la salvezza con due giornate di anticipo portandosi a +8 dal Benevento

Nessun biscotto, anzi partita da squadra matura ed intelligente. Kouamè è da vendere, Vlahovic è oro

ma quale biscotTo? Mai come questa volta, comportati da squaDra Spopola in queste ore la parola “biscotto” , classica parola per spiegare un risultato pattuito...

CALENDARIO