14 Aprile 2021 · 01:13
6.6 C
Firenze

Esclusiva LV, Fratini: “Ho accordo verbale con la Fiorentina manca la firma. Torreira può arrivare al 70%. Chiesa…”

Così Fratini: "Chiesa? Concrete possibilità di permanenza, su Torreira vi dico che..."

Di Gabriele Caldieron 

In esclusiva per Labaroviola.com abbiamo intervistato il noto intermediario di calciomercato Michele Fratini che, nei giorni passati è stato avvistato al Centro Sportivo Davide Astori lo scorso 27 agosto, (LEGGI QUI) per parlare con la società gigliata circa un suo possibile inserimento in Fiorentina. 

Michele Fratini buonasera, ci può dire se la la firma ufficiale è arrivata?

“No non è ancora arrivata, dopo l’ennesimo incontro positivo in società, nel quale il Direttore Sportivo Daniele Pradè era impossibilitato ad essere presente, e menomale che c’era l’amico Giancarlo Antognoni dove la compagnia non è mancata (ride ndr). Dopo più di un anno di trattativa ancora non è arrivata la firma, mi dissero “palla in buca” ma ancora evidentemente così non è. Aspetto anch’io l’esito, l’altro giorno parlai con Giancarlo Antognoni e credetemi, non voglio fare polemica… Ma forse è una domanda che non dovete rivolgere a me, bensì a Daniele Pradè”.

Il tuo ruolo potrebbe essere nel settore giovanile o legato alla prima squadra?

“Lasciatemi dire che Angeloni, Cappelletti e Niccolini stanno lavorando benissimo da anni e stanno valorizzando tanto i giovani viola, nel mio piccolo posso dare una mano a 360° specie stando al fianco di Antognoni e Pradè, una sfida che a livello professionale sarebbe molto stimolante. Ogni promessa è debita, ma finché non c’è la firma… Non posso espormi”.

Comotto e Ducci hanno lasciato la Fiorentina ma ancora non sono stati sostituiti…  

“Beh dovete chiedere a loro, io tutt’ora aspetto quel colloquio con Pradè, l’accordo verbale l’ho trovato manca però il nero su bianco, quello che sancisce il matrimonio dove mi dovrebbe essere assegnato un ruolo. Mi è stato detto più volte di stare tranquillo a riguardo. Vediamo”.

Ha avuto modo di conoscere in società Barone e Commisso? 

“Si, è stato un onore conoscere Joe Barone tramite Giancarlo Antognoni che mi ha fatto da Cicerone presentandomi anche altre figure societarie che non conoscevo, tra i quali il Responsabile Comunicazione Alessandro Ferrari, il tutto durante la serata dedicata a Barone in quel di Campi Bisenzio. Barone fu molto confidenziale, mangiammo un gelato chiacchierando con Antognoni. Con Joseph Commisso invece ho avuto il piacere di scambiare due parole alla fine di uno dei colloqui avuti al Centro Sportivo Davide Astori con il quale ho parlato in inglese avendo avuto un’ottima impressione ed un impatto positivo”.

La trattativa del giorno è la telenovela legata a Chiesa… Che sia il Milan la sua prossima squadra?

“Riguardo Paquetà come contropartita posso dire che la Fiorentina può giocare anche con due centrocampisti, non so come Iachini voglia utilizzare Amrabat, e su Chiesa mi rifaccio a Commisso quando disse che non voleva cederlo. E’il 2 settembre ed un mese di calciomercato passa in fretta, richieste ufficiali ad oggi non sono arrivate. L’Inter lo valuta ma non lo ritiene pronto, la Roma era guardinga ma offerte ufficiali non ne ha ancora fatte però, rispetto alle altre, ha contropartite che possono interessare ai viola: Florenzi e Spinazzola su tutti… Se vale 70 milioni? Non posso io giudicarlo, è il mercato che fa il prezzo. Potrebbe concretamente rimanere a Firenze, la Juventus credo che non lo voglia prendere. A Pioli piacciono i giocatori della Fiorentina è normale che gli accostamenti con il Milan ci siano, vedi Pezzella e Milenkovic, ma Chiesa credo che non ci vada”.

Bonaventura?

“Fosse per me lo prenderei subito, vi posso raccontare un aneddoto: ai tempi dove collaboravo con Giancarlo Antognoni in Federazione, stravedevamo per lui già da quando militava nel Margine Coperta di Buongiorni. In quella squadra c’era Gentili, Marconi e Bonaventura e tutti e tre andarono poi all’Atalanta. Il più quotato era Marconi. Lo ritrovai piacevolmente in Nazionale dove fui io a “sponsorizzarlo” per farlo convocare nella squadra U18 finalista Europea contro la Germania, ai tempi l’agente era Giocondo Martorelli con allenatore Francesco Rocca detto “Kawasaki”. Sa fare sia il regista che la mezz’ala, è un centrocampista moderno e dalla linea mediana in su può fare tutto tranne la prima punta”.

Torreira?

“La Fiorentina ha manifestato il suo interesse sarà una lotta fino alla fine per prenderlo, è un profilo perfetto per i viola, non sarà facile. Per me al 70% può arrivare…”.

LEGGI ANCHE: FRATINI AD UN PASSO DALLA FIORENTINA. LA RICOSTRUZIONE

 (Fonte foto Michele Fratini profilo Instagram) 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

De Zerbi: “Non so se resto al Sassuolo, credo ci sia bisogno di gente fresca. Sarebbe bello allenare all’estero”

Ospite della trasmissione Sportitalia Mercato, in onda su Sportitalia, il tecnico del Sassuolo Roberto De Zerbi, ha parlato del presente e del futuro, queste...

Sconcerti: “Retrocederà una fra Fiorentina e Cagliari, sono le peggiori. Vlahovic? È normale che vada via”

Mario Sconcerti è intervenuto ai microfoni di TMW Radio per parlare dei temi caldi in casa Fiorentina

CALENDARIO