Ai nostri microfoni è intervenuto questo pomeriggio in esclusiva il noto giornalista ed opinionista radio-televisivo Enzo Bucchioni. Ecco cosa ci ha raccontato.

Pioli avrebbe potuto osare di più a Napoli?

Certamente sì, io al posto suo se fossi stato l’allenatore (professione che mi sarebbe sempre piaciuta intraprendere) della Fiorentina, di fronte ad un Napoli che rallentava i ritmi e diventava sempre meno pericoloso, avrei chiesto alla squadra di alzare il baricentro ed avrei inserito Pjaca falso nueve al posto di Simeone, togliendo così punti di riferimento a Koulibaly ed alla difesa del Napoli, e me la sarei giocata per vincere. Poi magari l’avremmo persa comunque, ma almeno ci avremmo provato, invece di consegnarci arroccandoci.

Veretout regista può essere la soluzione per tutta la stagione?

Guardando la partita di Napoli no, ma qui può rispondere solo Pioli che lo vede tutti i giorni in allenamento. Io ad un giocatore che segna 10 goal in stagione ed è il migliore centrocampista dell’anno scorso della Fiorentina non avrei cambiato ruolo, uno che quando attacca gli spazi è devastante. Meglio Edimilson regista e Veretout interno.

Ai viola non manca una riserva vera di Simeone, a parte i giovani Vlahovic e Graciar?

Assolutamente sì, ai viola mancano 3 calciatori: un portiere di riserva di 30 anni da mettere dietro all’enfant prodige francese, un regista di ruolo (non credo come dicono in molti che non l’abbia voluto l’allenatore) e, appunto, la riserva di Simeone, attaccante in crescita, che però ora che dovrà farsi anche tutte le trasferte per le Nazionali, non potrà mai garantirti 38 partite ad alto livello, ma avrà bisogno di rifiatare col turnover. Io avrei replicato un colpo alla Vieri a fine carriera, come fece Corvino diversi anni fa, ad esempio un Quagliarella. Un giocatore anziano che ti sta in panchina e non protesta insomma, ma che quando gioca si fa comunque sentire.

Qual è alla fine dei conti la dimensione di questa Fiorentina ? E’ da Europa?

Penso di sì, vale un 6’-7’ posto; la Samp ora fa sognare col suo gioco, ma non reggerà a questi livelli (per loro l’Europa League non è un must), l’Atalanta devi vedere se si riprenderà dalla bruttissima botta dell’eliminazione dai preliminari di Europa League, mentre il Torino ha fatto una campagna acquisti meglio di quella viola, ma puoi comunque giocartela con loro. Le 3 doti di questa Fiorentina sono: carattere, forza mentale e compattezza.

Giancarlo Sali