29 Novembre 2020 · 12:04
13.8 C
Firenze

Esclusiva Bongiorni a LV: “Fiorentina, con Bonaventura fai un affarone. Il Milan si pentirà di averlo scaricato”

Giacomo Bonaventura raccontato da chi lo scoprì quindicenne

di Marco Collini

Oggi ai microfoni di Labaroviola.com abbiamo raggiunto Antonio Bongiorni, responsabile del settore giovanile del Margine Coperta e scopritore di Giacomo Bonaventura.

Buonasera Antonio, se Bonaventura questa carriera parte del merito lo deve a te?

“Il mio Jack, fu io a chiamarlo cosi.
Vidi Giacomo in un campetto a San Severino Marche, me ne parlò un suo ex allenatore. L’Atalanta lo aveva scartato un anno prima -troppo leggero dissero-. Era in corso un torneo, Giacomo era sì gracilino ma col pallone fra i piedi era uno spettacolo”.

Avevi scelto Giacomo..

“Esatto, pregai il tecnico della squadra a mandarlo in prestito al mio Margine Coperta per una serie di partite. Tre giorni dopo, si presentò puntuale davanti al centro sportivo su di un un taxi bianco dal quale scesero Giacomo e il padre”.

Diventò un giocatore del Margine..

“Fu un anno fantastico, dava spettacolo ad ogni partita. Avevo paura che lo rompessero gli avversari, l’unico modo per fermarlo era fargli fallo. Lo consigliai nuovamente all’Atalanta, al mio amico Mino Favini-uno dei migliori direttori di settore giovanile d’Italia-. Non se lo fece scappare stavolta, da li fece la trafila fino alla prima squadra”.

Com’è possibile vederlo oggi svincolato?

“Una delle più grosse vergogne del calcio italiano. Evidentemente i rapporti non idilliaci del suo attuale manager con i rossoneri sono stati decisivi per la chiusura del rapporto col Milan. La Fiorentina fa un affarone..”.

Allora Giacomo sta diventando viola?

“Pare proprio di si, pochi giorni a gli ho inviato un messaggino. ‘Jack,ti fermi a Firenze dopo la Nazionale? Può essere..- la sua risposta”.

Quanto può dare a 31 anni?

“È ancora integro, il Milan si pentirà di averlo fatto partire. È uno dei 10 calciatori migliori nel campionato italiano”.

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

Dove si esprime meglio e dove lo schiererà Iachini, secondo te?

“Dietro la punta dà il meglio. 4-2-3-1 oppure 4-3-2-1 sono i moduli che ne esaltano le caratteristiche. Al Milan gli preferivano Leao e Paquetà, ma Jack è più completo e adatto alla serie A. Lo metterei al fianco di Ribery, con Castrovilli più arretrato magari. I problemi li avranno gli avversari..”.

In viola potrebbe ritrovare Piatek, un altro che al Milan ha avuto difficoltà..

“Piatek è un bomber formidabile se lo fai giocare vicino alla porta, va servito con maestria. Non è uno che si muove al largo come gli stanno facendo fare anche in Germania”.

LEGGI ANCHE: ZANIOLO KO, LA ROMA TORNA SU CHIESA..

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Verso Milan-Fiorentina, oltre ad Ibrahimovic, rossoneri senza Bennacer e Castillejo

Per Milan-Fiorentina, gara che andrà in scena a San Siro oggi alle ore 15:00, Ismael Bennacer non è stato convocato per un affaticamento muscolare....

Prima Chiesa, poi Ribery. Due vittorie della Fiorentina negli ultimi due anni a San Siro. I precedenti

Gli umori di Milan e Fiorentina non potrebbero essere più agli antipodi di così: i rossoneri continuano a guidare la Serie A, con due...

CALENDARIO