26 Settembre 2021 · 23:27
17.7 C
Firenze

Lo scugnizzo viola-Due errori di Pulgar, condannano un ottima Fiorentina. Gonzalez, grande esordio

Un ottima Fiorentina getta al vento una partita che l’ha vista protagonista (finalmente). Pochi innesti e ci divertiamo

finalmente il calcio, ma serve anche non sbagliarE

Due episodi con protagonista Pulgar che perde palla, condannano la Fiorentina.

Questa Fiorentina al di là del risultato mi è piaciuta, e penso di non essere il solo.

Si è rivisto finalmente il gioco, che ormai mancava almeno da due anni, e si è rivista soprattutto la voglia di non mollare mai fino alla fine.

Siamo stati sfortunati, condannati dagli episodi e dalla sfortuna, e da un Pulgar che si è addormentato nelle due occasioni dei goal giallorossi.

La cosa positiva di questa sera romana è stata senz’altro l’ottima prova all’esordio di Nico Gonzales che ha creato scompiglio con i suoi dribbling e che ha procurato cartellini gialli ed il rosso a Zaniolo che ha ristabilito la parità numerica a seguito della sciagurata espulsione di Dragowski.

L’argentino c’è, così come il gioco che finalmente è tornato in riva all’Arno.

Mancava tantissimo questo gioco propositivo a Firenze, mancava dai tempi di Paulo Sousa, e questa sera noi tifosi usciamo sconfitti a metà dall’Olimpico.

A metà, perché se è vero che abbiamo rimediato la prima sconfitta, abbiamo visto un gran voglia da parte di tutti di non mollare un centimetro, e sul pareggio di Milenkovic tutti abbiamo pensato di uscire illesi dallo stadio romano, ma così non è andata, ma i segnali sono ottimi.

Come detto paghiamo caro i nostri errori, dall’espulsione ingenua di Dragowski alle palle perse di Pulgar, passando per il mancato aggancio di Vlahovic sul finale che ha scritto la parola fine alle nostre speranze. Peccato per questa sconfitta, ma bisogna ripartire dal buono visto stasera, magari avendo un aiuto dal mercato.

Pjanic sembra essere sempre più viola e dopo la mancata partenza di Vlahovic ( preannunciata tra l’altro con largo anticipo dalla nostra testata) mancherebbe solo qualche altro esterno e potremmo davvero divertirci!

Sperando un giorno di tornare a varcare quei tornelli, e salire quelle scale che portano allo stadio, e tornare a gioire di nuovo tutti, ma proprio tutti insieme, prendiamoci il buono di questa serata di agosto, ed iniziamo un nuovo anno speranzosi che questo sia l’anno della nostra rinascita.

Avanti Viola!

Lo scugnizzo viola

LEGGI ANCHE :PAGELLE VIOLA, IGOR E PULGAR UN DISASTRO, GONZALEZ E BONAVENTURA I MIGLIORI

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO