16 Giugno 2021 · 15:23
29.7 C
Firenze

C’era accordo Fiorentina-Liverpool per Chiesa, ma voleva solo la Juve. A Verona richiesta e promessa di cessione a fine anno

I retroscena sulla cessione di Federico Chiesa alla Juventus. I 40 milioni del riscatto obbligatorio, raggiunto con i bonus, arriveranno il prossimo anno

L’operazione di Chiesa alla Juventus la scorsa estate, come scrive il Corriere fiorentino, ha fatto storcere la bocca a più di un tifoso viola. Colpa di un accordo particolarmente complesso: prestito biennale, pagamento immediato di 2 milioni, altri 8 miliono dopo la prima stagione (a giugno, quindi), e obbligo diriscatto a 40 milioni che scatterà (nell’estate del 2022) al verificarsi, nel corso del biennio, di una di queste tre condizioni: piazzamento della Juve nelle prime quattro; presenza (di al meno 30’) di Federico nel 60% delle gare dei bianconeri; realizzazione di 10 gol e di 10 assist. Totale: 50 milioni ai quali, e qua torniamo al punto di partenza, si aggiungeranno bonus fino a un massimo di 60 milioni complessivi.

Le prestazioni super di Chiesa fanno aumentare il rimpianto per aver perso il miglior talento italiano degli ultimi anni. Ma il problema non è stata la sua cessione quando la sostituzione di Callejon, un giocatore a fine carriera e non adatto al progetto tattico anche se fu proprio Iachini, nonostante il suo 3-5-2, a insistere per averlo.

Il bilancio di Chiesa alla Juventus conta 35 presenze complessive, 12 gol e 9 assist. Ancora un servizio vincente per un compagno, quindi, e scatterà una delle tre condizioni che comportano l’obbligo di riscatto e il versamento, tra un anno, dei 40 milioni.

Per la Fiorentina non c’erano alternative. Dopo averlo trattenuto con la forza nell’estate del 2019, i viola (davanti alla ferma volontà del giocatore di andarsene) non potevano più evitare la cessione. Non a caso, dopo la famosa partita di Verona (novembre 2019) quando Montella parlò di un ragazzo che «non stava bene né fisicamente né mentalmente», fu Joe Barone a stringere il patto con Federico. «Dai il massimo fino a fine stagione, poi ti lasceremo andare».

La Fiorentina avrebbe preferito cederlo all’estero. Ci fu anche un blitz a Londra, per parlarne col Liverpool, era stato raggiunto un accordo di massima ma sia Federico che Enrico Chiesa non hanno mai preso in considerazione l’ipotesi Reds, volevano solo la Juve.

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Calamai: “Con Milenkovic come ha fatto De Laurentiis con Milik. Vlahovic? Senza rinnovo sarà uguale”

Il giornalista fiorentino de la Gazzetta dello Sport Luca Calamai ha parlato a Radio Bruno, queste le sue parole: “Sono rimasto colpito dal progetto del...

TMW, Gonzalez sfuma per la Fiorentina? Ad un passo dal Brighton per 29 milioni, ingaggio da 2,5

Nico Gonzalez a un passo dal Brighton. Il deciso affondo della formazione inglese ha spiazzato la Fiorentina e anche il Tottenham, da tempo sulle...

CALENDARIO