4 Dicembre 2021 · 19:46
8 C
Firenze

Bucciantini: “La Juve concede, Fiorentina sia cinica. Vlahovic? Ricorda i più forti”

La nostra esclusiva con Marco Bucciantini

Per parlare del momento viola e della prossima gara con la Juventus, Labaroviola ha contattato in esclusiva una penna e voce prestigiosa, ovvero noto giornalista Marco Bucciantini.

Buongiorno Marco, ti ha sorpreso il successo di Verona?

“Direi di sì, oggi per la Fiorentina vincere su quel campo vuol dire battere una grande. Contro Juric non c’eravamo mai riusciti. I viola hanno cominciato dando l’idea di non sapere bene che partita impostare, subendola ma a differenza di altre volte hanno saputo resistere. E con il passare dei minuti il gruppo ha preso confidenza con la partita, l’ha vissuta bene. La prestazione mentale è stata forte, ha permesso di esserci nei momenti decisivi e di sfruttare qui poco che è stato concesso. Non una grande partita ma una grande vittoria, importante”.

Al Bentegodi abbiamo rivisto Amrabat, è lui il nuovo Gattuso?

“Non proprio, lui è bravissimo a ripulire i palloni ma non è un leader di reparto. Nel Verona giocava da campione in un reparto che si raggruppava molto vicino alla palla e agli avversari. Puliva, lavorava in orizzontale e poi Veloso “giocava” in verticale. Qui a Firenze ha giocato con mezze ali distanti dalla palla e lui lì è andato in difficoltà. Meglio vederlo con Pulgar vicino come mercoledi sera…ma così devi rinunciare a una mezz’ala di qualità ma pur con i loro limiti atletici Bonaventura e Castrovilli restano i migliori centrocampisti”.

Domenica arriva la Juve senza Chiesa, ce la possiamo giocare?

“Certo che sì, non è la Juve degli scorsi anni, non può macinarti come nel famoso 0-5. Questa squadra ti lascia in partita, poi sta ai viola sfruttare i momenti. Pensate al Benevento che gli ha preso 4 punti o oppure il Crotone che ne prese 1 allo Scida. Non è riuscita a trovare una solidità tipica del loro modo di essere. Sono molto spontanei. E la Fiorentina non ha mai vinto due gare di seguito, una prima volta ci dovrà pur essere..”.

Saremo aggrappati a Vlahovic, ci sono possibilità di tenerlo?

“Ci sono e la Fiorentina deve battersi per questo, ne va del nostro futuro. Viviamo con la speranza che ci sboccino in casa calciatori come Vlahovic. Sennò tanto vale costruire le squadre per gli altri. Alla sua età nemmeno Ibrahimovic era così cattivo sottoporta. Paragoni? Non mi piacciono, lui ricorda i più forti, nello stile e nella cattiveria”.

Marco Collini

LEGGI ANCHE: MONTELLA, COMMISSO HA SPESO TANTO OTTENENDO POCO. TUTTAVIA..

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

CALENDARIO