A Radio Blu ha parlato il giornalista fiorentino Enzo Bucchioni, queste le sue parole:

“La partita di oggi contro lo Slovan Liberec nin va assolutamente sottovalutata, mi aspetto un turnover moderato. Ad esempio a centrocampo uno tra Badelj e Borja deve essere in campo. Spero che in Europa League giochi anche Chiesa, ogni volta che è entrato ha fatto benissimo. Se lo ha schierato contro la Juventus a Torino, nella partita più difficile del campionato, vuol dire che lo ritieni pronto.

Bisogna iniziare a testare i giovani anche in vista di un profondo rinnovamento che ci sarà nella prossima stagione. Non capisco l’ostracismo verso i portieri di riserva, su cui la società punta. O giocano oppure è meglio mandarli altrove.

C’è bisogno di trovare un po’ di radici della Fiorentina e Antognoni rappresenta a pieno tutto questo. Questa proprietà ha trascurato per molti anni questi valori e finalmente adesso l’hanno capito, questo è solo il primo passo. Non sarà un ruolo simbolico, lui la figurina non la fa e l’ha detto subito a Della Valle. Non interesserebbe neanche alla società, che ha bisogno dell’esperienza di Antognoni e creerà per lui un ruolo importante e che adesso non c’è.

Le parole del sogno e della realtà ha lasciato il segno e l’allenatore ha sbagliato a dire quelle cose, è inutile poi dire che è stato frainteso. Non è un caso che Della Valle sia andato a Bologna dopo quelle parole e se si fosse perso contro il Bologna secondo me ci sarebbero state delle conseguenze proprio sull’allenatore. Per fortuna che dal campo sono arrivati segnali confortanti in queste ultime partite e quindi si può stare tranquilli almeno sotto questo punto di vista” conclude Bucchioni.

Comments

comments