5 Marzo 2021 · 02:52
8.9 C
Firenze

Bernardini, Nazione Spezia: “Agudelo e Saponara? Due invenzioni di Italiano. Viola non una concorrente”

Il corrispondente da Spezia ci racconta la vigilia

Fabio Bernardini

Per parlare dell’imminente sfida tra Fiorentina e Spezia, Labaroviola ha contattato in esclusiva Fabio Bernardini, corrispondente per La Nazione della sede spezzina.

Buongiorno Fabio, come arrivano gli uomini di Italiano a questa sfida?

“Veniamo da una settimana di euforia dopo il successo con la capolista Milan. I titoli dei giornali e i complimenti però come si è affrettato a dire il tecnico ora è importante tornare sul pezzo perché la corsa verso la salvezza è solo all’inizio”.

Kevin Agudelo

A Firenze questa settimana si fa un gran parlare del rendimento ottimo di Agudelo e Saponara, come li vedi?

“Entrambi sono due capolavori di Italiano. Lo Spezia si era ritrovato di punto on bianco senza punte centrali (Nzola e Piccoli erano out per infortunio), così Italiano ha chiesto il sacrificio al colombiano, il quale si è calato nella posizione di falso nueve con grandi risultati.

Riccardo Saponara

Saponara invece è un’invenzione dettata solo dalla scelta, mai prima di oggi Ricky aveva giocato nella zona di mezz’ala di centrocampo. Da quella posizione ha realizzato due splendide reti a Roma in coppa Italia, carro trainante per il proseguo in cui il fantasista sta sfoggiando grandi prestazioni”.

Venendo alla formazione, come si schiereranno i bianconeri?

“Diverse le assenze anche in casa Spezia. In particolare in difesa, dove mancano gli squalificati Erlic e Bastoni e l’infortunato Terzi. Per questo la coppia centrale sarà formata da Ismaili e Chabot (in vantaggio su Capradossi), con Vignali e Marchizza sulle fasce. Estevez, Ricci e Maggiore giocheranno a centrocampo, mentre sarà confermato il tridente visto contro il Milan, con Gyasi, Agudelo e Saponara. Rientrano Piccoli e Ferrer, ma partiranno dalla panchina; non convocato Nzola”.

Che idea ti sei fatto della classifica tragica dei viola?

“Non la definirei in questo modo, sette punti di vantaggio sono un discreto bottino. Certo capisco la delusione, Firenze è abituata e soprattutto merita altri palcoscenici. La squadra è comunque forte e sono sicuro che non sarà una rivale per lo Spezia”.

Marco Collini

LEGGI ANCHE: BOCCI, FIORENTINA SETTIMO MONTE INGAGGI. LA CLASSIFICA..

Bocci: “Fiorentina settima per monte ingaggi, ma lotta per la salvezza. Lo Spezia va a mille all’ora”

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Hugo: “Davide ci ha lasciato tanti insegnamenti da non dimenticare mai”

L'ex difensore centrale della Fiorentina, Vitor Hugo, ha rilasciato un'intervista su Radio Bruno e ha parlato del suo amico ed ex compagno di squadra,...

CALENDARIO