Massimo Basile, corrispondente del Corriere dello Sport dagli Stati Uniti, ha così parlato all’emittente Radio Bruno Toscana dei temi relativi alla Fiorentina: “Commisso era contrariato da com’è stata impostata gara contro il Parma e, a parer mio, dell’atteggiamento con cui la squadra è scesa in campo nelle ultime partite. I dirigenti sanno di avere dei limiti come squadra, ma vorrebbero vedere una squadra aggressiva dal primo minuto, capace di mordere e penso che a Cagliari saremo accontentati. Pedro? Hanno piena fiducia in lui, credono fermamente di aver preso un grande nove, gli va però dato tempo, da quello che hanno detto a me se lo aspettano pronto tra dicembre e gennaio. Mercato? A gennaio non è mai facile prendere calciatori di livello,ma qualche giocatore arriverà, perlomeno un paio secondo me. Non sarei sorpreso di vedere un giovane acquistato e poi lasciato in prestito, vogliono ragazzi alla Castrovilli, sono entusiasti di come si è inserito. Tonali? So che Joe Barone si era spinto fini ai 30 milioni ed ha parlato molto con Cellino, ma il presidente del Brescia alla fine ha rifiutato. I viola non possono rimproverarsi di non averci provato. Stadio? Commisso non vuole allentare la morsa sul Comune, ma nkn pensate ci siano intoppi: lui è un martello e lo sarà sempre, proprio come vorrebbe fosse la sua Fiorentina”.