5 Marzo 2021 · 02:24
8.9 C
Firenze

Analisi Spezia: Transizione ragionata e grande occupazione del campo. Soffrono la velocità sugli esterni

La Fiorentina affronta al Franchi nel primo anticipo uno Spezia carico a molla dopo il netto successo contro la capolista Milan

Firenze, stadio Artemio Franchi, 08.02.2020, Fiorentina-Atalanta, Foto Fiorenzo Sernacchioli. Copyright Labaroviola.com

PRECEDENTI E STATISTICHE

I precedenti nella massima serie tra queste due formazioni, sono soltanto 6 ed hanno avuto luogo sempre nel decennio che andava tra il 1930 e 1940.
Lo score sorride decisamente ai padroni di casa, si registrano infatti 3 successi gigliati ed altrettanti pareggi. Gli spezini non sono mai riusciti ad imporsi.

Lo score della Fiorentina tra le mura amiche é di 4 vittorie, 4 pareggi e 3 sconfitte. Le reti realizzate sono 11, mentre quelle subite sono 10.

L’andamento degli spezini in trasferta é di tutto rispetto e vede 4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. La formazione dello Spezia ha realizzato infatti in trasferta il 71% dei suoi punti totali. Tale statistiche la fa balzare in testa a tutta la serie A.

ANALISI TATTICA SPEZIA

Il piede preferito del portiere Provedel è il dx; bisognerebbe cercare di farlo giocare o rinviare con il sinistro.

Gli attaccanti esterni, sono molto duttili e diventano centrocampisti aggiunti in fase passiva

Il piede preferito del centrocampista destro, il numero 25 Maggiore, è il destro; inoltre, questo giocatore è abile a smarcarsi ed a farsi trovare libero in area di rigore.

Il centrocampista centrale, il numero 8 Matteo Ricci, molto spesso si interscambia con il centrale difensivo Erlic; è capitato in alcune transizioni negative che lui e Terzi fossero gli ultimi due uomini.

Il punto di debolezza della squadra sono gli inserimenti sulle fasce laterali perché i due esterni difensivi dello Spezia, Marchizza a sinistra e Vignali a destra, soffrono gli inserimenti degli attaccanti laterali. La difesa è scaglionata con il difensore centrale sinistro, Terzi, ultimo uomo; si potrebbe sfruttare questa situazione con attaccanti esterni veloci.

RIFLESSIONI

Lo Spezia é una formazione che tende a costruire la manovra partendo da dietro, in modo molto ragionato e difficilmente cerca il lancio per servire le punte in maniera diretta. Sono molto bravi a sfruttare tutta l’ampiezza del terreno di gioco, per cui i dietro viola dovranno stare molto attenti a non farsi attrarre in zone di campo inopportune dai movimenti precisi della formazione spezina, lasciando quindi gli spazi in cui centrocampisti e laterali sono molto bravi e precisi ad incunearsi.

In fase di transizione positiva gli esterni bassi raggiungono la posizione di centrocampo, facendo grande densità e togliendo gli spazi di manovra sulla mediana. Necessiterà quindi da parte dei viola un esecuzione molto rapida e verticale della transizione, al fine di mandare a vuoto questo tipo di disegno tattico.

La squadra di Italiano pratica un calcio molto aggressivo specialmente sulla trequarti avversaria, questo rende complicata una ripartenza veloce, ma concede inevitabilmente spazi una volta saltata la prima linea di pressione.

Lo Spezia soffre molto gli inserimenti laterali eseguiti in velocità, questo perché spesso si sistemano con la disponibilità fesa scaglionata che ha la caratteristica di chiede bene il campo nella zona centrale, ma di lasciare ampi spazi sugli esterni.

MARZIO DE VITA

LEGGI ANCHE PRANDELLI: “KOKORIN NON É PRONTO, PULGAR BUTTATO GIÙ DAL COVID. MERCATO SENZA GRANDI OPPORTUNITÀ”

Prandelli: “Kokorin non è pronto, Pulgar buttato giù dal Covid. Mercato senza grandi opportunità”

 

CONDIVIDI

ULTIMI ARTICOLI

Hugo: “Davide ci ha lasciato tanti insegnamenti da non dimenticare mai”

L'ex difensore centrale della Fiorentina, Vitor Hugo, ha rilasciato un'intervista su Radio Bruno e ha parlato del suo amico ed ex compagno di squadra,...

CALENDARIO