Alberto Cavasin, ex allenatore Viola fra le tante, è stato chiamato in causa su Lady Radio per conoscere il suo punto di vista riguardo la Fiorentina. Il tecnico veneto ha risposto così: “E’ una squadra da 6, non è una Viola insufficiente: è stata fatta una grande rivoluzione e poteva anche andare peggio. In negativo, si vede poco entusiasmo attorno alla Fiorentina: penso che invece il lavoro pagherà e credo che la squadra di Pioli possa lottare per un posto in Europa League”.
Sulla rosa Viola? “Spero che a gennaio arrivi un qualcosa che possa aiutare: io questa Fiorentina la vedo sempre molto in difficoltà sugli esterni, forse hanno bisogno di tempo, ma in fase difensiva credo serva qualcosa in più. La Viola se la può giocare con le squadre che lottano per il settimo posto”.
Sul gelo fra tifo e proprietà? “Penso che la proprietà sia molto vicino al tecnico e alla squadra, da fuori non si vede: è evidente che non ci sia questo grande amore tra i Della Valle e la tifoseria, si percepisce apatia. E’ una stagione di passaggio: è stata fatta una scelta quest’estate sul mercato, per cui bisogna essere pronti ad affrontare questo limbo. Sembra un progetto limitato, ma in realtà credo che sia parte di un processo di crescita per il futuro”.
Io di nuovo in A? “Sto facendo tutto per rientrare, sono pronto”.

Comments

comments