MONTELLA, LA SUA RIVINCITA E LO SCHIAFFO MORALE ALLA PROPRIETÀ DELLA FIORENTINA

Oggi il tecnico del Milan si è preso la sua bella rivincita. Ma non nei confronti dei tifosi viola. Pensare che qualcuno gli preferiva Sousa..

0
1131

Se ne andò da Firenze perché cacciato dalla società viola. Il suo feeling con Andrea Della Valle e Mario Cognigni era ai minimi storici. Lui chiedeva di provare a fare qualcosa che mancava alla società per fare davvero il salto di qualità.

La sua Fiorentina arrivò ad un passo ripetutamente dalla Champions League, dalla finale di Europa League e dalla vittoria della Coppa Italia. Finali e semifinali che ancora gridano vendetta.

Se n’è andò licenziato. Un’umiliazione.

Adesso lui, Vincenzo Montella, con una squadra assolutamente mediocre e con una stagione vissuta ad aspettare il definitivo cambio di proprietà ha fatto vincere al Milan una Supercoppa Italiana e ha portato la squadra rossonera in Europa League. Quasi senza mercato e senza società alle spalle.

Una bella lezione alla società attuale della Fiorentina. Montella si è preso una bella rivincita e adesso avrà il premio di avere il prossimo anno una rosa all’altezza delle sue ambizioni.

E pensare che a Firenze qualcuno gli ha preferito Paulo Sousa…

 

Flavio Ognissanti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui