MONTELLA, LA SUA RIVINCITA E LO SCHIAFFO MORALE ALLA PROPRIETÀ DELLA FIORENTINA

Oggi il tecnico del Milan si è preso la sua bella rivincita. Ma non nei confronti dei tifosi viola. Pensare che qualcuno gli preferiva Sousa..

0
935

Se ne andò da Firenze perché cacciato dalla società viola. Il suo feeling con Andrea Della Valle e Mario Cognigni era ai minimi storici. Lui chiedeva di provare a fare qualcosa che mancava alla società per fare davvero il salto di qualità.

La sua Fiorentina arrivò ad un passo ripetutamente dalla Champions League, dalla finale di Europa League e dalla vittoria della Coppa Italia. Finali e semifinali che ancora gridano vendetta.

Se n’è andò licenziato. Un’umiliazione.

Adesso lui, Vincenzo Montella, con una squadra assolutamente mediocre e con una stagione vissuta ad aspettare il definitivo cambio di proprietà ha fatto vincere al Milan una Supercoppa Italiana e ha portato la squadra rossonera in Europa League. Quasi senza mercato e senza società alle spalle.

Una bella lezione alla società attuale della Fiorentina. Montella si è preso una bella rivincita e adesso avrà il premio di avere il prossimo anno una rosa all’altezza delle sue ambizioni.

E pensare che a Firenze qualcuno gli ha preferito Paulo Sousa…

 

Flavio Ognissanti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.