10 Agosto 2020 · 09:53
23.3 C
Firenze

Soprintendenza vs Fiorentina, adesso anche continuare sul Franchi sarebbe ridicolo

Lo stop della soprintendenza sul centro sportivo della Fiorentina a Bagno a Ripoli ha fatto emergere una guerra fredda contro la voglia di investire di Commisso

Lo stop e le modifiche dettate dalla soprintendenza per il centro sportivo della Fiorentina hanno fatto capire che insomma, per la società viola e per Rocco Commisso, costruire qualcosa non sarà impresa semplice.

Intendiamoci, non si tratta di uno stop definitivo ma semplicemente bisogna fare alcune modifiche al progetto che faranno slittare l’inizio dei lavori di qualche mese. Si sarebbe dovuto iniziare a ottobre, adesso si inizierà a gennaio. Solo pochi mesi ma questo stop ha fatto esplodere il popolo viola.

La battaglia che sta facendo Rocco Commisso per investire e costruire qualcosa di proprietà della Fiorentina è una battaglia che mette contro tutto il palazzo del potere fiorentino. Nessuno escluso.

Nei giorni scorsi il partito della Lega, per bocca del suo leader Matteo Salvini ha confermato come anche per il progetto del nuovo stadio della Fiorentina, l’unica via che verrà percorsa è quella del restyling del Franchi. Una possibilità esclusa da Commisso, per una semplice ragione: la sopraintendenza e le leggi non permettono l’abbattimento dello stadio Franchi.

Commisso, subito dopo il lockdown, aveva parlato e aveva detto a chiare lettere come non aveva alcuna intenzione di mettere un solo euro sul Franchi se ci fossero stati i vincoli della Soprintendenza. Per questa ragione la proprietà viola ha scelto Campi Bisenzio come sede del nuovo stadio viola con annesse attività commerciali di proprietà ACF.

La notizia di oggi fa capire come non ci sia alcun margine di manovra con la sopraintendenza per lo stadio Franchi. Se questo ente sta creando problemi per un semplice Casale nel terreno dove sorgerà il prossimo centro sportivo, cosa pensate possa accadere per lo stadio Franchi, un monumento enorme e storico? Ancora peggio.

Oggi è il momento di smascherare tutti, chi sta dalla parte della Fiorentina lo deve dimostrare dando carta bianca a Rocco Commisso. Non c’è più margine di manovra o discussione, è finito il tempo della manifestazione da zero a zero con slogan e non dando bocconi amari per nessuno. Bisogna avere il coraggio di dire che il futuro della Fiorentina non può passare dalla soprintendenza. Chi ha orecchie per intendere, intenda…

CONDIVIDI

15 Commenti

  1. Salve, leggo solo ora l’articolo e ieri sera ho scritto qualcosa di molto simile come concetto su un post del comitato per il nuovo stadio…credo e spero che ormai tutti abbiano capito che il Franchi non potrà mai essere la soluzione per la Fiorentina…come cittadino e come tifoso mi sono stancato, la classe politica è ora che faccia il solo interesse della Fiorentina (servono i fatti e non parole)….

  2. Spero che il Presidente non si arrende. Noi siamo con lui. Purtroppo sono di Brindisi, voi Fiorentini ricordatevi quando ci saranno le elezioni. Questo tipo di politici hanno rotto. Voto PD, sono stato sempre un moderato di centro che guarda a sinistra, invece che alla destra. Sono stanco di questi signori che creano solo ostacoli. Parlano, ma non agiscono. Da sempre tutti diciamo che uno dei problemi dell’Italia è la burocrazia, ma non si fa mai nulla. Invece di ringraziare un Imprenditore che ha voglia di investire, quindi posti di lavoro, soldi che circolano per tutti, più visibilità e soprattutto più forza alla Fiorentina, creano intoppi, addirittura si mettono di traverso. Questo tipo di politica fa veramente schifo. Gente che pensa solo ai suoi interessi e che non fa nulla per migliorare la situazione.

    • La penso così snche io, sono al potere da 60 anni e dopo così tanto tempo spesso si dimentica che sono dove sono per servire i cittadini e non per il solo gusto di creare centri di potere per comandare

  3. In Italia siamo ostaggio di cotali potentati che aono casta di stato.Leggi minchione che vanno aldila’del dovuto perche’le ha fatte chi ha lo spirito di rivalsa verso chi ha i soldi e va per questo controllato fino a decidere lo stato stesso cio’che deve o non deve fare,anche soggettivamente come in questo caso.Rocco si stanchera’perche questo e’fascismo signori miei.Proprio fascismo.Basterebbero leggi chiare per ogni luogo non punitive:piani urbanistici definiti e approvati a priori dai ministeri.perche questo fava nel mezzo?Stato fascista(rosso).Poi i tempi….e’chiaro sia una ripicca per le figure che ha fatto.Se non lo e’vuol dire che siamo in mano a degli scemi e visto il potere che hanno veramente e’pericoloso.Ma se questo lo paghiamo noi perche non abbiamo il potere di cacciarlo?

  4. Per cortesia, riportate la notizia esatta e non fomentate reazioni inopportune. Del “vincolo paesaggistico” si sapeva dall’inizio ed i progettisti si dono attenuti alle norme, ovviamente interpretandole a favore della proprietà. In questi casi, è prassi normale che un progetto passi anche al vaglio della Soprintendenza che, a quanto ho letto da altre parti, non si oppone al progetto nel suo insieme ma ad alcune previsioni. Ripeto, è tutto nella normalità. Del resto, se vogliamo vivere nella “città più bella del mondo” dobbiamo rispettarne i vincoli paesaggistici.
    Ale’ Viola

    • Se a costruire fossero stati gli “amici” degli amici…
      Esempio?
      Non molto distante ( meno di 1 km) accanto al cimitero del Pino costruiranno deposito e officine tramvia. Metri cubi di cemento in una zona dove per decenni hanno sempre bloccato ogni iniziativa: zona sotto vincolo. Ma dato che sono gli “amici degli amici” a costruire….

  5. È così semplice capire perché tutti i partiti tranne il M5stelle siano terrorizzati dallo stadio a Campi. Perché questi mangeranno dalla costruzione della nuova pista di Peretola. Lo hanno capito tutti ormai. Una vergogna seconda solo allo scandalo Enimont. Lega, Renziani, Forza Italia, PD, socialisti, Fratelli d’Italia…. tutti appiattiti e d’accordo sul Franchi. Cosa mai vista!!

  6. Penso che ci sia la mano di Nardella il quale ha capito che il Franchi si avvia al degrado, senza Commisso e fa di tutto, coinvolgendo la sovraintendenza, per fargli accettare il Franchi. Sono per Commisso e non voterò mai più PD!

  7. Il vincolo paesaggistico non è valso per l’Hilton Hotel che svetta in alto, lo vedi da ogni direzione, dove era Pessina o chi per lui, quando hanno dato i permessi.

  8. Ora avete capito perché i Dellavalle si erano stufati.? A Firenze non si può far nulla ! È sempre stata una città di bottegai gelosi che si fanno i dispetti

  9. Mi raccomando … continuate a votare il PD o la sinistra !
    Questo è il loro DNA, si fa solo ciò su cui sanno come lucrare! Mettere alla Sovrintendenza gente che NON ha alcun gusto estetico MA solo astio e rancore mascherati da rispetto di leggi ridicole è politica di sinistra! Meglio il degrado che la realizzazione di opere architettonicamente piacevoli, utili e ben integrate nel paesaggio! Il mondo va avanti e servono amministratori pubblici illuminati e competenti, gli attuali hanno solo una tessera di partito a garantire la loro inesistente professionalità! Guadagnano stipendi per NON fare o per ostacolare l’impresa privata, che è il vero dogma della sinistra (a meno non si tratti di pseudo imprenditori a cui viene concesso di tutto perché appartenenti alla Casta di coloro considerati affidabili per lucrare insieme sulle opere concesse).

  10. Per coloro che vedono un collegamento tra amministrazione comunale e soprintendenza, purtroppo vi devo deludere: i funzionari della soprintendenza sono a nomina statale previo concorso , quindi il comune e l’amministrazione locale PD non c’entrano nulla, non nominano nessuno anzi c’è uno storico di scontri avvenuti nel passato per posizioni divergenti. Per favore non vediamo la dietrologia su tutto, anche se è un atteggiamento tipico nostro fiorentino, in questo caso la soprintendenza fa il suo, anche se come al solito con tempi biblici, ma non è detto che non si risolva o che ci sia un fine persecutorio nei confronti di Commisso.

Scrivi un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ULTIMI ARTICOLI

Nazione, Belotti è il preferito di Commisso ma costa caro. Piatek? Può arrivare per 20 milioni. L’alternativa…

I nomi in ballo per il prossimo attacco della Fiorentina sono Andrea Belotti, Krzysztof Piatek e Mario Mandzukic. L'attaccante del Torino è il primo...

CorSport, Milik alla Fiorentina? L’ipotesi intriga ma c’è da battere la concorrenza della Juve. Le alternative…

Alla Fiorentina serve un bomber da doppia cifra, solo in seguito poi si potrebbe decidere di mandarlo in prestito per fare esperienza al Sassuolo...

CALENDARIO