È intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Blu Luca Calamai, che ha parlato della partita non entusiasmante di ieri e del momento della Fiorentina. Ecco le sue parole:

La partita di ieri è stata molto diversa rispetto a quella contro l’Inter. Non farei un ragionamento soltanto sul fuori casa. Alcune gare casalinghe non sono state bellissime, come quelle con Udinese e Atalanta. Nel momento in cui viene sposata una tattica molto offensiva, non possiamo non segnare. Le domande a cui dare risposta sono: quando rivedremo il vero Pjaca? Quando tornerà a segnare Simeone? Giochiamo con tre attaccanti veri e due centrocampisti offensivi, ma non riusciamo a fare gol. Questo è stato il problema del primo tempo di ieri. Se fai i primi dieci minuti di pressione con la Lazio che faticava a uscire, bisognare segnare. Spero che Pioli rifletta per capire cosa sta succedendo a Pjaca e Simeone. Lafont? Secondo me a questo ragazzo non si può fare sempre e solo complimenti. E’ giovane e ha talento, i compagni gli vogliono bene, ma c’è una ripetitività dell’errore che mi preoccupa. Bisogna dirgli che non è vero che va tutto sempre bene. Sbaglia, commette errori. Senza drammi né tragedie dobbiamo fare dei ragionamenti. Pjaca? E’ la prima volta che è titolare senza dubbio, ed è normale che quando sei minato da problemi fisici hai bisogno di ritrovare il tempo della giocata e risentirsi protagonisti. Va aspettato e aiutato, ma bisogna anche scuoterlo un po’. Lo vorrei più presente, in questo momento Mirallas mi dà più affidabilità. Poi dobbiamo capire la questione Simeone. Abbiamo tutti giocatori che vanno a cercare il gol, da Chiesa a Pjaca, da Benassi a Gerson. Non vorrei che facendo così sia stato soffocato l’argentino. Contro la Lazio non mi è piaciuto il secondo tempo tranne gli ultimi dieci minuti. Sono curioso di capire la riflessione di Pioli, vorrei capire la sua idea vera su Gerson mezzala, su Pjaca. Ho la sensazione che il croato non sia un esterno ma una seconda punta. Puoi passare al 4-4-2, ma così sacrifichi Chiesa. Sono risposte da trovare con una classifica in linea con le aspettative. Ci sono realtà misteriose in questa Fiorentina. Alzi la mano chi si ricorda che in questa squadra c’è Thereau. Io ho la sensazione che sia in attesa di una cessione.