di Flavio Ognissanti

Ieri si è tenuto il confronto tra i fratelli Della Valle e la dirigenza della Fiorentina, un confronto avvenuto in video conferenza dove sostanzialmente non è stato deciso nulla, o meglio, è stato deciso di non decidere.

Di quest’incontro abbiamo solo una certezza, Diego Della Valle ha deciso di non vendere Chiesa. Una decisione importante, significativa per tutti, un grandissimo segnale. Adesso aspetteremo i fatti.

Intanto è in bilico la figura di Corvino, il direttore generale viola che è il vero grande artefice di questo fallimento tecnico ed economico. Resta o va via? Non si sa. Peccato che è adesso il momento in cui si programma e si decide per la prossima stagione. A partire dai rinnovi di contratto e dalle permanenze vere o presunte. Un procuratore che vuole rinnovare o che vuole trattare la cessione da chi va a parlare? Tutte cose che vanno affrontate e delineate adesso, non fra un mese quando il mercato inizierà.

Il braccio destro di Corvino, sulla carta direttore sportivo, Carlos Freitras, andrà via. Lui si che si è reso conto del disastro e ha deciso di togliere il disturbo. Lo apprezziamo per la sua onestà e umiltà.

Adesso chi affiancherà Corvino? Resterà lui oppure avremo un nuovo responsabile?

Domande a cui non si ha risposta, dubbi e ritardi che bloccano di fatto la programmazione per la prossima stagione. Questa è già terminata da un pezzo.