Federico Chiesa è il chiodo fisso di tre club, aspettando che la Fiorentina prenda una decisione definitiva sul suo futuro. Vi abbiamo raccontato alcune cose essenziali nelle ultime settimane.

Il pressing della Juve per ottenere la leadership in Italia, pressing ben avviato e che negli ultimi giorni ha portato a una pausa di riflessione anche per la vicenda allenatore e per il famoso faccia a faccia tra Agnelli e Allegri in programma nelle prossime ore. L’Inter ha approfittato della fase di stand-by per attuare le stesse mosse bianconere, ovvero un avvicinamento con la famiglia e l’illustrazione dei programmi. Per Contesarebbe un passaggio essenziale del 3-5-2.

Ora vedremo quale sarà l’interpretazione bianconera e le mosse dei prossimi giorni. L’Inter segue sempre Barella, gradito a Conte (e si è parlato di contropartite con il Cagliari) ma forse non come un esterno offensivo della qualità di Federico. Ricordiamo che Marottaera già andato su Chiesa la scorsa estate, prima ancora che lasciasse la Juve. E che Ausilio aveva fatto vanamente tentativi nello stesso periodo, ma la Fiorentina non era intenzionata a cederlo.

L’Inter potrebbe riscattare Politano e metterlo sul piatto della bilancia, è una contropartita che la Fiorentina gradisce, ma bisogna poi capire la volontà dell’ex Sassuolo. Occhio anche alla possibile carta Karamoh (sul quale c’è il Parma), che a fine stagione tornerà in nerazzurro ed è un profilo che piace da tempo alla Viola. Al Bayern (che ha offerto 60 milioni cash senza contropartite) si è affiancato il Tottenham, ma oggi Chiesa è freddo su eventuali destinazioni all’estero.

Alfredopedullà.com