Queste le pagelle dei giocatori viola dopo Napoli-Fiorentina terminata 

DRAGOWSKI: 6, comincia la gara con un buon disimpegno su un cross velenoso, attento nelle situazioni grigie. Miracoloso nel finale su Zielinski.

MILENKOVIC: 6.5, tenteranno durante la gara di superarlo 300 e più volte, padano dalla parte sue poche volte.

PEZZELLA: 5.5, contiene bene un brutto cliente come Mertens. Sfortunato nel goal quando la sfera passa sotto il suo corpo.

HUGO: 6, vedi Pezzella nel primo tempo. Nella ripresa ordinaria amministrazione.

BIRAGHI: 5.5, gara da mestierante, di lieve insufficienza.

BENASSI: 5.5, nella prima frazione si fa vedere anche in fase offensiva nella ripresa si presta più a contenere. Prova mediocre. (Dal 80’ PJACA: s.v).

VERETOUT: 5, è meno locomotiva del solito ed il motivo è dovuto alla posizione. (Dal 60’ EDIMILSON: 6, offre ordine in mezzo al campo). 

GERSON: 5.5, volitivo nella prima frazione. Si attenua nel secondo tempo. (Dal 60’ DABO: 6, entra per offrire legna al centrocampo viola e ci riesce).

CHIESA: 6.5, spreca una buona chance al 38’, ma è continuo nella sua prestazione. Fisicamente uno dei migliori gigliati.

SIMEONE: 5,5 malmenato da Koulibaly e Maksimovic offre tanto lavoro sporco. Non riesce mai ad incidere in fase offensiva.

EYSSERIC: 6+, “misura la pressione” a Karnezis al 10’ con una bordata dalla distanza. Brillante nelle decisioni.

PIOLI: 5,5  la Fiorentina è ben messa in campo dal primo minuto perché cerca di imporre il proprio gioco e ripartire quando è possibile. Cambio di Pjaca tardivo? Il Napoli a fase alterne è stato territorialmente superiore ma esce a testa altissima dal San Paolo.

Gabriele Caldieron

foto: Ansa.

Comments

comments