La partita tra Torino e Fiorentina termina 1-1, questi i voti dei giocatori della Fiorentina.

Lafont 6.5 Sfortunato sul gol subito, poi non sbaglia più. Due grandi interventi, a volte rischia ma ha sempre ragione lui nelle scelte. Sfortunato

Milenkovic 5.5 Il gol del Toro arriva per un suo errore di marcatura, non puoi concedere cosi il destro ad un avversario all’interno dell’area di rigore. Poi sbaglia altri disimpegni. Nella ripresa migliora sensibilmente.

Pezzella 7 Semplicemente insuperabile, non sbaglia mezzo intervento, nemmeno per sbaglio per sfortuna. Immenso

Vitor Hugo 6.5 Partita quasi perfetta come il suo collega, sbaglia un disimpegno e mette in pericolo la retroguardia viola. E’ l’uni sbavatura di una bella gara del brasiliano

Biraghi 6 Fa la sua partita, sempre al suo posto. Non sempre perfetto, ma quando è nell’azione, svolge sempre il suo compito con precisione e attenzione.

Veretout 6 La solita partita del francese, sempre presente in mezzo al campo. Con l’entrata di Gerson ha una spalla di qualità al suo fianco. Cerca un’intuizione che non arriva mai, molto spesso non per colpa sua.

Edimilson 5.5 non fa un bruttissimo primo tempo, combatte nel mezzo senza guizzi particolari (Gerson 6 Il suo innesto dà qualita alla manovra viola e mette ordine a centrocampo)

Benassi 6 Segna dopo un minuto grazie ad un regalo di De Silvestri. Poi va a fasi alterne, senza incidere più di tanto. (Dabo Sv)

Eysseric 4.5 praticamente inesistente, sbaglia tutti i palloni che tocca, Pioli lo propone a sorpresa. Ma il francese risponde con una partita orrenda (Simeone 5 si impegna ma quando deve incidere o arriva in ritardo o sbaglia il controllo o il passaggio per il compagno, mai preciso, mai incisivo. Si mangia un altro gol. L’ennesimo)

Chiesa 6.5 Non sempre perfetto, a volte sbaglia le scelte. Ma quando si accende lui si accende la Fiorentina e crea pericoli. Tutte le azioni offensive della squadra viola partono solo e sempre da lui. Preservatelo. Prezioso.

Mirallas 5 Quasi inesistente anche lui, non incide mai, non entra mai davvero in partita. In due occasioni ha la possibilità di essere incisivo, ma le sbaglie entrambe.